Stadio Roma: il Comune dà parere favorevole

L'ok è stato inviato alla Regione Lazio, ora mancano Città Metropolitana, Stato e Regione stessa. Conferenza dei Servizi prevista per domani mattina.

696 condivisioni 12 commenti

di

Share

Lo stadio della Roma è un po' più vicino alla realizzazione. Il primo, vero catalizzatore è arrivato direttamente dal Comune di Roma, una delle quattro parti chiamate ad esprimere il proprio parere sull'avvio dei lavori. L'esito è stato favorevole ed è stato trasmesso nelle scorse ore agli uffici della Regione Lazio.

Dalle autorità regionali, dallo Stato e dalla Città Metropolitana dovranno arrivare gli altri tre pareri che, se dovessero risultare tutti positivi, certificheranno il passaggio dal progetto cartaceo alla fase operativa dei lavori. Il termine per la presentazione dei verdetti era previsto per la giornata di ieri, ma potrebbero esserci novità entro domani mattina.

Alle 10, infatti, si riunirà la Conferenza dei Servizi, durante la quale è probabile che vengano raccolti i tre pareri mancanti. Luogo dell'incontro sarà la Direzione Regionale Territorio Urbanistica e Mobilità del Lazio: l'amministrazione regionale ha posto come durata massima del summit un arco di 2 giorni, entro i quali dovrebbero emergere definitivamente le intenzioni degli organi politici sulla struttura prevista a Tor di Valle, l'area di Roma indicata per la costruzione.

Stadio Roma, il Comune approva il progetto 

Dopo l'ok del Comune, lo stadio non dovrebbe subire complicazioni in seguito ai pareri espressi dagli altri enti. Restano da sciogliere i dubbi relativi alle prescrizioni, in particolare quella relativa al Ponte di Traiano, nonostante l'ostacolo sia scomparso anche dalle carte in possesso del Ministero delle Infrastrutture.

Al termine della Conferenza dei Servizi, la Giunta regionale dovrà redigere un verbale conclusivo con una propria delibera, in modo da portare il documento in Campidoglio e promuoverne l'approvazione in qualità di variante urbanistica nella prima seduta utile. Sempre durante la Conferenza verrà redatto il testo della convenzione urbanistica, che regolerà il rapporto tra il Comune e i proponenti e, soprattutto, farà da guida per le fasi di costruzione dello stadio.

La fase burocratica più complessa, quindi, lascerà il posto al bando e alle gare europee per le opere pubbliche, avviando scavi archeologici e demolizioni dei manufatti. Tempo previsto prima dell'apertura del cantiere: tra i 6 e gli 8 mesi. I tifosi della Roma attendono con ansia.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.