Mondiali 2018, Perù escluso? L'Italia in Russia è quotata 50 a 1

Una proposta di legge potrebbe far scattare l'esclusione da parte della FIFA. Le possibilità per l’Italia sono nulle, eppure qualcuno ci scommette.

2k condivisioni 210 commenti

di

Share

Un'ipotesi a dir poco remota: l’Italia ai Mondiali 2018 al posto del Perù. Una notizia che vale la pena riportare. E i bookmakers che ci credono: gli Azzurri in Russia sono dati a 50. Sul tabellone degli allibratori, per gli scommettitori più incalliti, c’è anche questa possibilità.

Ma perché proprio il Perù? La spiegazione è facile: la FIFA potrebbe escludere la Nazionale allenata da Ricardo Gareca per una legge che vuole la Federcalcio andina sotto il controllo di un organismo statale. Uno scenario vietato dal massimo organo calcistico.

In tutti i modi si cerca una via per vedere l’Italia ai Mondiali 2018. Dalle probabili esclusioni di Paesi in clima di guerra, alle leggi peruviane. Qualcuno ci ha puntato un euro. Resta molto difficile, quasi impossibile.

Mondiali 2018, il Perù in festa
Mondiali 2018, il Perù festeggia la qualificazione

Mondiali Russia 2018, c’è l’Italia: scommettiamo?

Le scommesse parlano chiaro: l'Italia ai Mondiali 2018 va in lavagna a 50,00. Sullo scenario dell’eliminazione del Perù e del ripescaggio degli Azzurri in extremis, ci si può scommettere. Eppure, studiando bene la situazione, la bocciatura definitiva è quotata a 1,01. Anche perché il governo peruviano ha subito smentito la situazione. Ipotesi difficile dunque, che diventa impossibile quando si pensa al ripescaggio. Che favorirebbe la Nuova Zelanda, out ai playoff, oppure il Cile, fuori come prima eliminata nel girone di qualificazione. Insomma, tutte Nazionali che facevano parte del gruppo sudamericano.

Per gli scommettitori incalliti, dunque, vane possibilità di vittoria. Noi italiani siamo destinati alla TV guardando le imprese delle altre Nazionali. L’eliminazione per mano della Svezia ai playoff brucia ancora. E poi i peruviani non partecipano ad una Coppa del Mondo da 36 anni: proprio ora vorrebbero far passare questa legge? Sarebbe una rivoluzione.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.