Giornata contro la violenza sulle donne, scende in campo anche Totti

Organizzata a Ostia una partita in ricordo di Sara Di Pietrantonio e di tutte le vittime di femminicidio.

127 condivisioni 1 commento

di

Share

Sabato 25 novembre sarà la giornata mondiale contro la violenza sulle donne e fra i tanti eventi in programma durante la settimana, questa mattina ad Ostia ce n'è stato uno che ha visto come protagonista Francesco Totti.

Su uno dei campi della scuola calcio gestita dall'ex capitano della Roma si è infatti giocata una partita in memoria di tutte le vittime di femminicidio ed in particolare di Sara Di Pietrantonio, la giovane uccisa nella capitale dal suo fidanzato nel maggio del 2016.

All'incontro amichevole hanno partecipato anche Concetta Raccuia, la madre di Sara, alcuni membri dell'Assocalciatori e persino la sottosegretaria alla presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi, tutti uniti nel lanciare lo stesso messaggio: certe tragedie non devono più ripetersi.

Totti organizza una partita in ricordo delle vittime di femminicidio

La partita ha visto sfidarsi la Nazionale magistrati e quella degli attori, davanti a centinaia di giovanissimi spettatori che hanno mostrato grande entusiasmo quando hanno visto Totti avvicinarsi al centro del campo per battere il calcio d'inizio.

Ad accompagnare l'evento, organizzato su proposta del Dipartimento per le Pari Opportunità, c'è stata una conferenza stampa a cui hanno partecipato lo stesso Totti, altri campioni del mondo come Peruzzi e Perrotta, la madre di Sara Di Pietrantonio e la sottosegretaria Boschi, che ha ringraziato chiunque abbia permesso la realizzazione della partita.

Ringrazio Totti per aver messo a disposizione il centro per questa partita, che vuole ricordare non solamente Sara ma tutte le vittime di femminicidio, oltre alle donne e le ragazze vittime di violenza.

Concetta Raccuia si è detta estremamente grata a tutte le persone che hanno permesso il ricordo di sua figlia, con la speranza che giornate come questa possano servire ad evitare altre disgrazie simili in futuro.

È stato importante ricordare Sara, ma abbinare la sua memoria al femminicidio per sensibilizzare i giovani lo è ancora di più.

Nella conferenza stampa ha preso la parola anche Totti, non nuovo all'organizzazione di eventi benefici. Il dirigente della Roma ha ringraziato tutti i presenti, sia quelli che hanno partecipato che gli spettatori, augurandosi che questa partita possa aver raggiunto il suo obiettivo.

È stata una giornata bellissima, ma spero che non ci sia più bisogno di eventi del genere. Questi episodi non devono più accadere e le donne devono essere aiutate. Speriamo che il nostro messaggio sia arrivato.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.