Champions League, la Juventus resiste al Barcellona: le pagelle

Ottima prestazione difensiva da parte della Juventus che ferma il Barcellona sullo 0-0 e difende il secondo posto nel girone. Qualificazione agli ottavi rimandata.

La Juventus pareggia contro il Barcellona in Champions League: le pagelle

234 condivisioni 5 commenti

di

Share

C’è un verdetto, ma non è (ancora) quello sperato. La Juventus pareggia 0-0 in casa contro il Barcellona (che così è matematicamente primo) e mantiene un punto di vantaggio sullo Sporting Lisbona terzo. All’ultima giornata i bianconeri dovranno giocare sul campo dell’Olympiacos già eliminato. Passa al turno successivo la squadra catalana.

Il problema per la Juventus è che la trasferta in Grecia è incastonata fra le partite di Serie A fra Napoli e Inter: due sfide delicatissime in ottica scudetto. Buona la prestazione di Cuadrado nel 3-4-2-1 scelto da Allegri: l’esterno si è mosso su tutta la fascia, risolvendo il problema del terzino destro.

Molto positiva la prestazione di Benatia e del resto della difesa: segnale importante dopo aver incassato 8 gol nelle ultime 9 partite. Non convince invece il centrocampo, ma contro un avversario come il Barcellona è difficile non andare in difficoltà. Da rivedere invece Higuain, oscurato da Pique.

Vota anche tu!

La Juventus riuscirà a superare il turno?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Champions League, le pagelle di Juventus e Barcellona

JUVENTUS (3-4-2-1): Buffon 6,5; Barzagli 6,5, Rugani 6,5, Benatia 7; Cuadrado 6,5 (dal 25' s.t. Marchisio 6), Pjanic 5,5 (dal 20' s.t. Bentancur 6), Khedira 6, Alex Sandro 6,5; Dybala 6,5, Douglas Costa 6,5 (dal 40' s.t. Matuidi sv); Higuain 5,5. All. Allegri 6,5.

BARCELLONA (4-3-3): Ter Stegen 7; Semedo 6,5, Pique 6, Umtiti 6, Digne 6,5; Rakitic 6,5, Busquets 6, Iniesta 6,5 (dal 37' s.t. Jordi Alba sv,); Deulofeu 6 (dal 10' s.t. Messi 6), Suarez 6, Paulinho 6. All. Valverde 6.

I migliori

Ter Stegen 7

Nel primo tempo è attento sia su Dybala, poco prima dell’intervallo, che su Douglas Costa. Nel recupero del secondo tempo si esalta con un miracolo proprio su Dybala. Se il Barcellona non perde il merito è suo. E restare concentrato con i pochi tiri in porta che subisce, non è da tutti.

Ter Stegen
Ter Stegen abbraccia Buffon

Benatia 7

Guida la difesa juventina alla perfezione. Non va mai in confusione nonostante il possesso palla del Barcellona e i movimenti degli attaccanti catalani non lo aiutino di certo. Paulinho con lui non la tocca mai. Deulofeu e Messi li controlla senza troppi problemi. Leader indiscusso (almeno per oggi) della difesa bianconera.

Medhi Benatia
Benatia in azione

Dybala 6,5

Non fa tantissimo ad essere onesti, ma alla fine dei conti è lui che crea tutte (ma comunque non molte) le occasioni della Juventus. Le idee di gioco sono tutte venute a lui. E rispetto alle ultime settimane, nelle quali è sempre apparso tremandamente spento, il cambio di rotta è sembrato evidente.

Paulo Dybala
Dybala si rammarica dopo un gol mancato

I peggiori

Pjanic 5,5

Evidentemente giù di tono. Sia chiaro, non soffrire a centrocampo contro gente come Iniesta, Rakitic e Busquests è quasi impossibile, ma se il possesso palla è tutto spagnolo la colpa è anche la sua che non riesce a dettare i ritmi di gioco ai compagni.

Pjanic
Pjanic in azione

Higuain 5,5

Pique lo ha sovrastato sempre, impedendogli di rendersi pericoloso. Il Pipita, al contrario di Dybala, non è mai riuscito a creare problemi alla retroguardia avversaria. Nelle palle alte Pique lo dominava, quando riceveva palla a terra non riusciva a entrare in area di rigore.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.