WRC, Rally di Australia: poker Neuville. Le pagelle

Il nostro Andrea Crugnola dà i voti ai piloti dopo il Rally di Australia, ultima tappa del mondiale.

Rally di Australia

21 condivisioni 0 commenti

di

Share

L'ultima gara della stagione è stata più una passerella dato che entrambi i campionati - piloti e costruttori - erano già stati assegnati in Galles. Non sono però mancate delle belle lotte e dei colpi di scena. La gara se l'è aggiudicata Thierry Neuville, al suo quarto successo stagionale, seguito nell’ordine da Ott Tanak e Hayden Paddon. 

Thierry Neuville
Thierry Neuville

WRC, Rally di Australia: le pagelle 

Neuville voto 10: weeekend perfetto per il belga che gestisce la gara al meglio e non commette nessun errore fino al traguardo. 

Tanak voto 9: anche non essendo la gara più brillante di quest'anno, porta a casa un ottimo secondo posto e conferma che per il 2018 potrà essere uno dei pretendenti al titolo.  

Paddon voto 8: ci si aspettava qualcosa di più da parte del kiwi dato che era la sua "gara di casa": è stato veloce ma non quanto voleva.  

Ogier voto 7: la posizione di partenza e i problemi tecnici alla sua Ford fiesta WRC lo rallentano, ma da vero campione qual è, lascia il segno vincendo la power stage.  

Evans voto 6.5: in Galles le sue Dmack furono perfette, in Australia invece hanno faticato ad avere un buon grip e le sue performance ne hanno risentito.  

Lappi voto 7: anche questa volta il finlandese fa bene, avrebbe potuto fare ancora meglio senza il problema tecnico avuto durante la prima tappa.  

Meeke voto 5: molto bene fino a metà della seconda tappa, poi il disastro. Una gara che è lo specchio della sua stagione.  

Mikkelsen voto 5.5: il norvegese avvantaggiato dalla posizione di partenza stava facendo la differenza ma un errore durante il secondo giorno l'ha messo fuori gioco.  

Latvala voto 4.5: concludere una stagione con un'uscita di strada non è mai bello, ma se la sua Yaris nel 2018 deciderà di essere più affidabile, potremmo vederne delle belle.  

Breen voto 4: un vero peccato perché stava costruendo una grande gara, ma l'errore commesso durante la terza tappa gli è costato caro.  

Lafebvre foto 3.5: una stagione difficile per il francese che non è mai stato in grado di raggiungere nessun piazzamento degno di nota. 

Anche questo campionato va in archivio, ora non ci aspetta che vedere gli ultimi spostamenti di mercato in ottica 2018 e sperare in una stagione ancora più combattuta di quella appena conclusa.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.