Serie A, per la Juventus inizia un mese da urlo: vietato sbagliare ancora

Da qui a Natale, i bianconeri affronteranno un tour de force infernale: tre super scontri diretti in campionato, oltre alle due sfide decisive in Champions League.

728 condivisioni 8 commenti

di

Share

Solo il recupero ha reso meno pesante una sconfitta che, per la Juventus, ha la massa di un macigno. La Sampdoria è una delle realtà più entusiasmanti di questa Serie A, ma alzi la mano chi si sarebbe aspettato questo scenario: blucerchiati avanti 3-0 fino al 91'. Tutto fermo, appunto. I primi a stupirsi, del resto, sono stati i diretti interessati bianconeri: da Massimiliano Allegri a Giorgio Chiellini, il coro di voci ha parlato senza mezzi termini di ko "difficile da spiegare".

Perdere senza realizzarne le cause: un ostacolo in più per i campioni d'Italia in carica da sei stagioni. Il Napoli ora è a +4, l'Inter a +2: i bianconeri non si trovavano giù dai primi due gradini del podio dalla 18ª giornata del 2015/16. Praticamente, due anni fa. Ma in quel caso era in corso una risalita spaventosa, che li avrebbe condotti al quinto titolo consecutivo. Stavolta sono le rivali che corrono, mentre la Vecchia Signora torna a inciampare.

Era già successo il 14 ottobre, quando in casa con la Lazio arrivò la prima sconfitta del campionato: ancora una volta, dopo la sosta per le Nazionali. Due indizi non costituiscono ancora una prova, ma le pause forzate - con tanti giocatori in giro per il mondo - non sembrano ispirare troppa simpatia nella Juve. E se davanti viaggiano spedite, anche dietro non scherzano: Roma e Lazio inseguono rispettivamente a 1 e 3 punti - ma con una partita da recuperare - e la stessa Samp non scherza affatto. La Serie A, insomma, ha tirato giù dalla vetta la sua dominatrice per rigettarla in un'arena sabbiosa e affollatissima.

Serie A, ora per la Juventus è vietato sbagliare ancora

Fermarsi a capire cosa c'è che non vada, però, non sarà facile per Allegri. Anzi, sarà impossibile: mercoledì all'Allianz Stadium arriva il Barcellona. Sarà una partita fondamentale per il cammino in Champions League della Juventus: tre punti dividono i bianconeri sia dalla capolista blaugrana che dallo Sporting Lisbona, terzo nel girone. Calcoli di classifica a parte, c'è anche da vendicare il 3-0 dell'andata al Camp Nou: una débacle che, insieme alla Supercoppa Italiana persa ad agosto contro la Lazio, porta già a 4 le sconfitte in questi primi tre mesi di stagione.

Serie A, il calendario della Juventus da qui a Natale
Serie A, la Juventus è attesa da tre scontri diretti nel giro di un mese

A proposito di mesi, quello che aspetta ora la formazione di Allegri è da stomaci forti: da qui a Natale, gli impegni saranno numerosi. Ma soprattutto, il calendario si è divertito a piazzare ben tre scontri diretti. Vediamo allora nel dettaglio quali sfide attendono la Vecchia Signora.

Il cammino della Juve fino a Natale

Dopo il Barcellona, la 14ª giornata di Serie A riserva alla Juventus il match casalingo contro il Crotone. Poi si sale vertiginosamente di livello: venerdì 1 dicembre il San Paolo si farà bolgia per il big match di Napoli. Un super scontro diretto, che dirà tanto sugli sviluppi futuri del nostro campionato. Neanche il tempo di riprendere fiato e martedì 5 si vola ad Atene, per l'ultima giornata del girone di Champions League: l'impegno in casa dell'Olympiakos sarà decisivo per stabilire il cammino europeo dei bianconeri. Ok, poi?

Sabato 9 c'è Juve-Inter: un'altra sfida che non ha bisogno di presentazioni. A Natale però mancheranno ancora due partite: prima la trasferta di Bologna del 17, poi il terzo scontro diretto di un mese infernale. Allianz Stadium, 23 dicembre, a bussare alla porta sarà la Roma. Per quello che rappresenterà l'ultima gara del 2017 dei bianconeri, prima del match in casa del Verona del 30 dicembre.

Vota anche tu!

La Juventus riuscirà a vincere il suo settimo Scudetto consecutivo?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Prima di sedersi a tavola per la cena della Vigilia, insomma, la Juve sarà chiamata agli straordinari: tra campionato ed Europa, difficile immaginare un calendario più fitto d'impegni così delicati. La certezza, per Allegri e i suoi uomini, è una sola: da qui a Natale, sbagliare di nuovo sarà praticamente vietato.

Qual è il giocatore della Juventus più forte di tutti i tempi?

Vota

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.