Real Madrid, Cristiano Ronaldo e Benzema: numeri impietosi

La crisi dei fenomeni dell'attacco blanco alla base della classifica deficitaria della squadra di Zidane. Diamo uno sguardo alle statistiche.

332 condivisioni 18 commenti

di

Share

Se ad agosto avessimo dovuto stilare una classifica degli eventi più improbabili della stagione calcistica, questo sarebbe stato certamente ai primi posti: il Real Madrid, la prima squadra della storia a vincere due volte consecutive la Champions League (e tre volte negli ultimi quattro anni), ha la peggior coppia d'attacco d'Europa. O quasi.

In 12 giornate di campionato, incredibile a dirsi, Cristiano Ronaldo e Karim Benzema hanno messo insieme la miseria di due reti in due. Nelle prime cinque leghe europee per importanza, c'è solo una squadra che può contare su un duo d'attacco meno prolifico di quello blanco: il Benevento, che dopo la 13esima sconfitta nelle prime 13 giornate (record assoluto a livello europeo) è diventato un autorevole candidato al titolo di peggior squadra di ogni tempo in Serie A. Iemmello e Coda, infatti, hanno totalizzato finora appena una rete in tandem. 

Ronaldo e Benzema, dunque, si posizionano un gradino più sopra, alla pari di Osak-Guirassy (Colonia), Defoe-King (Bournemouth), Hahn-Wood (Amburgo) e Depoitre-Kachunga (Huddersfield). 

Real Madrid, Cristiano Ronaldo e Benzema: numeri impietosi

Facciamo un paragone con le stagioni passate. L'anno scorso, a questo punto della Liga, il duo franco-lusitano aveva messo a segno 12 reti, 8 a firma Ronaldo e 4 a firma Benzema. Ben 10 in meno rispetto a questa stagione. Se poi torniamo indietro al 2014-15, il confronto diventa tragicamente impietoso: quell'anno, Cristiano Ronaldo e Karim Benzema avevano già esultato 27 volte in due.

Il quadro peggiora se consideriamo che i due hanno segnato entrambi nella stessa partita, il 2-1 in trasferta contro il Getafe dello scorso 14 ottobre. In altre parole, il Real Madrid ha dovuto fare a meno del loro gentile contributo in 11 gare su 12. A questo va aggiungersi il dato relativo a Gareth Bale, da tempo in rotta con l'ambiente madrileno: il gallese ha giocato appena cinque gare in questa Liga, mettendo a segno due reti. 

Da parte loro, i competitor viaggiano ai ritmi abituali. Messi e Suarez, per esempio, hanno segnato 17 gol in due, Aguero e Gabriel Jesus (che giocano spesso uno in alternativa all'altro) sono già a quota 16, e il figliol prodigo Morata ha fatto festa 8 volte, il quadruplo dei due suoi ex compagni di squadra di cui era spesso riserva. Numeri che non mentono. Se il Real Madrid coltiva ancora speranze di riprendere il Barcellona, scappato a +10, la rimonta non potrà che passare dal ritorno di Cristiano Ronaldo e Benzema ai livelli abituali. Quelli che li hanno portati, in otto anni, a segnare 596 gol in 786 gare con la camiseta blanca.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.