Classifica Scarpa d'Oro: Cavani aggancia Immobile in vetta

Il centravanti del PSG, autore di una doppietta contro il Nantes, raggiunge l'attaccante della Lazio al primo posto. Salgono Icardi e Lewandowski.

Scarpa d'Oro 2017/2018, Cavani ha agganciato Immobile in vetta

451 condivisioni 4 commenti

di

Share

Il weekend dell'aggancio. La lotta per la vetta della classifica della Scarpa d'Oro si arricchisce di un nuovo episodio: Ciro Immobile non guida più la classifica 2017/2018 in solitaria, agganciato da uno dei centravanti più importanti del calcio europeo. Edinson Cavani del Paris Saint-Germain, autore di una doppietta nel 4-1 dei parigini al Nantes.

I due ora sono in cima alla graduatoria della Scarpa d'Oro 2017/2018: alla rete di Immobile su calcio di rigore nel derby della Capitale perso dalla Lazio contro la Roma, quindicesimo centro in 12 partite di Serie A, Cavani ha risposto con due centri, il numero 14 e il numero 15 in Ligue 1. Numeri che moltiplicati per il coefficiente pari a 2 vigente per la massima serie del calcio italiano e quella francese, fruttano il primo posto in coabitazione a quota 30. La classifica è infatti stilata in base al numero di gol combinato con un moltiplicatore assegnato a seconda del coefficiente di difficoltà del campionato in cui milita il calciatore. 

Immutata invece la situazione in piazza d'onore: al secondo posto sono infatti appaiati Albert Prosa dell'FCI Tallinn e Rauno Sappinen del Flora Tallinn, autori di 27 reti a testa al termine del campionato estone, concluso nel weekend. Il moltiplicatore di 1,0 previsto per la Meistriliiga li pone a quota 27 punti, stesso risultato di Mikhail Gordeichuk dei bielorussi del Bate Borisov (18 reti moltiplicate per 1,5). 

Classifica Scarpa d'oro: Cavani aggancia Immobile in vetta

Il fine settimana è stato inaugurato dalla rete dal dischetto di Immobile nel derby di Roma e dalla doppia replica di Cavani contro il Nantes, ma anche gli altri contendenti alla Scarpa d'Oro 2017/2018 hanno mostrato buona forma in area di rigore. Due nomi? Robert Lewandowski del Bayern Monaco, due volte a segno in versione biondo platino nel 3-0 contro l'Augsburg, e Mauro Icardi dell'Inter, determinante con una doppietta nella vittoria di San Siro sull'Atalanta. Reti utili per raggiungere a quota 26 Radamel Falcao del Monaco.

Bagarre argentina in nona posizione: a un Lionel Messi a secco di reti nella vittoria del Barcellona sul campo del Leganés ha risposto a distanza Paulo Dybala, autore del 2-3 nella sconfitta della Juventus sul terreno della Sampdoria. 12 centri a testa per i numeri 10 di blaugrana e bianconeri, prossimi avversari mercoledì in Champions League. Accanto a loro anche Igor Angulo del Górnik Zabrze e Gerard Gohou del Kairat Almaty.

  • 1) 30: Ciro Immobile (Lazio, ITA - 15 gol x 2,0)
  • 1) 30: Edinson Cavani (Paris Saint-Germain, FRA - 15 gol x 2,0)
  • 3) 27: Albert Prosa (FCI Tallinn, EST - 27 gol x 1,0)
  • 3) 27: Rauno Sappinen (Flora Tallinn, EST - 27 gol x 1,0)
  • 3) 27: Mikhail Gordeichuk (BATE Borisov, BLR - 18 gol x 1,5)
  • 6) 26: Robert Lewandowski (Bayern, GER - 13 x 2,0)
  • 6) 26: Radamel Falcao (Monaco, FRA - 13 gol x 2,0)
  • 6) 26: Mauro Icardi (Inter, ITA - 11 gol x 2,0)
  • 9) 24: Igor Angulo (Górnik Zabrze, POL - 16 gol x 1,5)
  • 9) 24: Lionel Messi (Barcellona, ESP - 12 gol x 2,0)
  • 9) 24: Paulo Dybala (Juventus, ITA - 12 gol x 2,0)
  • 9) 24: Gerard Gohou (Kairat Almaty, KAZ - 24 gol x 1,0)

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.