Calciomercato Juventus, nel mirino Thuram junior

Marotta ha deciso di puntare sul promettente centrocampista classe 2001 del Monaco, figlio dell'ex difensore Lilian.

Il nuovo obiettivo di calciomercato della Juventus è Khephren Thuram

804 condivisioni 3 commenti

di

Share

Non chiamatelo calciomercato "minore". La Juventus continua nel suo programma di rafforzamento incentrato sui prospetti Under 21, si tratta di una ricerca continua di calciatori scelti per capacità e potenzialità in tutta Europa. Una politica che ha portato il club di Corso Galileo Ferraris ad investire più di 70 milioni negli ultimi 5 anni. Giovani promesse che vengono rastrellate in ogni finestra di mercato dalla Vecchia Signora alla luce di una scelta strategica ormai nota che ha fatto salire vertiginosamente il numero dei tesserati in casa bianconera. Dai casi più noti Caldara e Spinazzola, fino ad arrivare ai calciatori più giovani e ben meno illustri: dozzine di elementi prelevati bruciando la concorrenza di grandi club europei.

Un marchio di fabbrica della gestione Marotta, che all'apertura della passata finestra mercato di estivo, complici i rientri dei tanti elementi sparsi nel mondo in prestito, ha portato la società bianconera ad essere il club con più tesserati del vecchio continente: una vera e propria ragnatela di prospetti, italiani e non, che a giugno scorso ha toccato quota 68 professionisti tesserati. Senza contare che, come già ricordato, la Juventus è davvero molto attiva anche sul fronte "baby", ovvero sul calciomercato degli Under 16. I cosiddetti progetti a lunga scadenza, giocatori che vengono aggregati alle giovanili bianconere fintanto che l'età glielo permette. Il loro secondo step è quello della "gavetta": l'esperienza in categorie minori o campionati esteri è il gradino più difficile da salire per chi vuole guadagnarsi la maglia della Vecchia Signora. 

Un girovagare che può durare anche diversi anni, passati in attesa di una chiamata tra i campioni della prima squadra. A riuscire nell'intento sono davvero pochi, per gli altri la possibilità di una cessione al miglior offerente risulta l'unica alternativa percorribile. Una scelta ben precisa per il club di Agnelli che da ormai diversi mesi, complice l'addio alle comproprietà, si affida con costanza alla formula della "recompra". La Juventus ad oggi è il club italiano che più ha fatto affidamento su questa tipologia di accordo non ancora regolamentato nelle normative riguardanti il calciomercato nostrano: prevede la possibilità di cedere un giocatore per poi, all'occorrenza, riacquistarlo a cifre e in tempistiche messe nero su bianco al momento dell'accordo tra le parti.

Calciomercato, un giovane Thuram nel mirino della Juventus

La Juventus scandaglia il panorama dei giovani calciatori, pescando con insistenza nell'intento di reclutare i migliori prospetti del calcio europeo. Il triplo colpo messo a segno ad agosto dalla dirigenza torinese testimonia l'avanzamento costante di un piano strategico ben definito: l'acquisto dei giovani Sandro Kulenovic (classe 1999) dal Legia Varsavia, Cendrim Kameraj (classe 1999) dal Lucerna, e, soprattutto, di Manolo Portanova, centrocampista classe 2000 figlio d'arte strappato alla Lazio ne sono la prova. Senza dimenticare arrivo a Vinovo, grazie alla formula del prestito con diritto di riscatto, di Adama Sane, attaccante classe 2000 senegalese di proprietà dell'Hellas Verona. Sono arrivati a titolo definitivo in chiusura di mercato estivo, invece, Frank Abou Teher, trequartista ivoriano classe 2002 della Reggiana, e di Rachad H'maidat dal Feralpi Salò. Insomma, quando si parla di pianificazione e ricerca del talento la Juventus è in prima linea. Se poi a potenzialità fuori dalla norma viene abbinato un cognome che ha contribuito a scrivere la gloriosa storia del club, l'affare sembra davvero dietro l'angolo. Infatti, il nuovo obiettivo bianconero si chiama Khephren Thuram, vi dice niente?

Lilian Thuram
Lilian Thuram

Sì, è il figlio 16enne dell'ex difensore bianconero Lilian. Marotta ha deciso di puntare su di lui e ha allacciato i rapporti con la dirigenza del Monaco, club proprietario del cartellino. Un affare che potrebbe concretizzarsi in estate, sempre se la dirigenza bianconera dovesse riuscire nell'intento di convincere i francesi, ad oggi non intenzionati a cedere la stella classe 2001. Khephren è nato il 16 marzo a Reggio Emilia, nella sua esperienza monegasca sta facendo davvero bene: lo scorso anno ha conquistato la fascia da capitano con l'Under 16, ora milita nelle fila dell'Under 19 e ha già esordito in Youth League. In Francia tutti parlano del giovane centrocampista: "È l'erede di Patrick Viera" , dicono di lui gli addetti ai lavori. Fisico longilineo, buona tecnica, ottima visione di gioco e cattiveria agonistica come base di partenza per un viaggio che in tanti si augurano possa riservare a Thuram Jr molte soddisfazioni professionali. Magari ancora più grandi rispetto a quelle di papà Lilian, difensore sopraffino che ha militato nella Juventus dal 2001 al 2006. Ma Khephren segue anche le orme anche del fratello maggiore Marcus, attaccante classe '97 campione europeo con la nazionale Under 19 francese nel 2016, attualmente al Guingamp. In questa stagione ha già collezionato 11 presenze e due gol in Ligue 1. Insomma, il cognome Thuram sembra davvero essere una garanzia: la Juventus lo sa e non vuole farsi sfuggire l'affare.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.