Resurrezione Chapecoense: salva con tre giornate d'anticipo

Dopo una stagione complicatissima e ben tre cambi d'allenatore, la Chapecoense conquista la permanenza nel Brasileirão.

1k condivisioni 9 commenti

di

Share

La Chapecoense è ufficialmente salva. La squadra guidata da Gilson Kleina, a neanche un anno dal disastro aereo che ha spazzato via la rosa capace di raggiungere la finale di Copa Sudamericana, ha conquistato la permanenza nel Brasileirao grazie al 2-1 casalingo rifilato al Vitoria. Festa grande all'Arena Condá, con il Verdao che ha ribaltato l'iniziale vantaggio ospite - siglato da David - con i gol di Arthur e Tulio De Melo.

La conquista della salvezza matematica assume per la Chapecoense i contorni di una vera e propria impresa: un trend altalenante e ben tre cambi d'allenatore rappresentano la perfetta fotografia della difficile ricostruzione portata avanti dal club di Santa Catarina. Vagner Mancini e Vinicius Eutropio non sono riusciti a creare quell'amalgama che solo parzialmente è venuta fuori grazie all'operato di Kleina, bravo ad impostare un 4-3-1-2 solido e assai congeniale alle caratteristiche della squadra.

La permanenza nel Brasileirão della Chape ha un valore ancor più importante se rapportato al coraggio dei vertici della società: la Federcalcio verdeoro aveva infatti proposto un triennio di permanenza fissa nel massimo campionato per il club, trovandosi però di fronte al rifiuto categorico di un Verdao che ha deciso di sudarsi la riconferma direttamente sul campo. Al termine della sfida al Vitoria non sono mancati gli omaggi agli uomini del volo LaMia 2933, con i giocatori che hanno intonato il tormentone "vamos vamos Chape" reso tristemente noto dalla squadra che conquistò l'accesso alla finale di Copa Sudamericana.

Il futuro della Chapecoense: operazione rilancio

Con una salvezza ormai in cassaforte e ancora tre giornate da giocare, per la Chapecoense è già tempo di programmare il futuro. La rosa con ogni probabilità sarà nuovamente protagonista di una profonda ristrutturazione, il Furacao do Oeste si troverà a dover far fronte ai numerosi addii di calciatori pronti a rientrare nelle varie società d'appartenenza: bisogna infatti ricordare come molti dei membri attuali della rosa siano sbarcati all'ombra dell'Arena Condà con la formula del prestito gratuito, nell'ottica dell'azione di supporto studiata per venire incontro alle necessità di una società vogliosa di ripartire.

Non ci è ancora dato sapere quali saranno le prossime mosse della Chape, che programmerà con oculatezza la prossima stagione nella speranza di tornare protagonista assoluta anche nei campi più famosi del Brasileirao. Intanto però bisogna registrare anche il rientro in campo di Jackson Follmann: l'ex n.12 della vecchia formazione, che ha perso una gamba nell'incidente aereo, è riuscito addirittura a svolgere un allenamento col pallone proprio nel giorno in cui il Verdao si è guadagnato la permanenza nel massimo campionato.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.