Premier League, i 5 spunti del weekend

Dal North London Derby al ritorno di David Moyes, passando per la delicata sfida tra Chelsea e WBA: la Premier League si prepara al 12° turno.

Wenger e Pochettino durante l'ultimo Tottenham v Arsenal

116 condivisioni 1 commento

di

Share

La terza pausa stagionale dedicata alle nazionali è alle spalle, i campionati di tutto il mondo sono pronti a riprendere il loro corso. Arsenal-Tottenham in Premier League, Atletico Madrid-Real Madrid in Liga (in diretta sabato sera su Fox Sports alle 20.45), Napoli-Milan e Roma-Lazio in Serie A: ovunque si guardi, in questo weekend, c'è un motivo per rimanere incollati al televisore. 

Ad aprire le danze ci pensa il North London Derby, che alle 13.30 di domani pomeriggio vedrà affrontarsi due squadre che puntano alla vittoria della Premier League: da una parte l'Arsenal di Arsene Wenger, reduce dalla pesante sconfitta contro il Manchester City, dall'altra Tottenham di Mauricio Pochettino, che dopo aver riagguantato il Manchester United al secondo posto punta dritto verso la vetta della classifica. 

Nel corso del pomeriggio sarà interessante anche la sfida tra il WBA di Pulis (sempre più a rischio esonero) e il Chelsea di Antonio Conte. Da non perdere il ritorno in panchina di David Moyes che domenica guiderà il West Ham nell'insidiosa trasferta sul campo del Watford. Liverpool all'esame Southampton.

Tottenham v Arsenal dello scorso anno a White Hart Lane

Premier League, 5 spunti del weekend

Andiamo a vedere insieme le principali curiosità che caratterizzeranno il weekend di Premier League

1) Tony Pulis sulla graticola 

Il Never Relegated manager, nonostante i 7 punti conquistati dalla sua squadra nelle prime 3 giornate di questo campionato, sta attraversando un periodo di grande difficoltà: dall'inizio di settembre i Baggies hanno giocato un totale di 9 partite, totalizzando appena 3 pareggi e la bellezza di 6 sconfitte (di cui tre consecutive). Il Chelsea di Antonio Conte, reduce dalla vittoria per 1-0 contro il Manchester United, non è sicuramente l'avversario migliore per uscire dalla crisi e tentare una complicata risalita della classifica. Al momento il West Bromwich ha un solo punto di vantaggio sulla zona retrocessione e qualora dovesse fallire anche durante questo weekend, Pulis sarebbe a serio rischio esonero. 

Tony Pulis, il never relegated manager

2) West Ham al bivio Moyes

L'esonero di Bilic, la firma di David Moyes e le promesse di quest'ultimo nella conferenza stampa di presentazione: le ultime due settimane vissute dai tifosi del West Ham sono state un mix di emozioni contrastanti, dovute prima all'addio sofferto del manager croato e successivamente al contestato arrivo del tecnico scozzese che ha fallito nelle sue ultime due avventure inglesi con Manchester United e Sunderland. Per gli Hammers il primo ostacolo sarà il Watford di Silva che sta vivendo una fase di crescita senza precedenti. Si dice che il cambio allenatore faccia spesso bene allo spogliatoio, sarà così anche stavolta?

David Moyes, scozzese nuovo allenatore del West Ham

3) L'ennesimo esame del Tottenham

Passare tre anni a ricevere elogi per la qualità di gioco espresso senza ottenere nemmeno un trofeo, non deve essere poi così stimolante. Gli Spurs crescono stagione dopo stagione ma faticano a essere competitivi nei momenti chiave della stagione: per questo motivo la sfida fuori casa nel derby contro l'Arsenal rappresenta l'ennesimo esame di maturità di una squadra giovane, affamata e ricca di talento. Vincere per dare un segnale anche e soprattutto alle dirette avversarie in classifica: questo l'obiettivo degli uomini di Pochettino.

I giocatori del Tottenham festeggiano Son dopo il gol al Crystal Palace

4) Klopp ritrova Van Dijk

Dopo la trattativa con il difensore olandese, conclusasi poi con un nulla di fatto, Klopp era stato costretto a rinunciare all'acquisto di un giocatore che al Liverpool avrebbe potuto rappresentare il salto di qualità in difesa. I due si ritroveranno faccia a faccia nel weekend, ci sarà un nuovo colpo di fulmine?

Van Dijk contro il Burnley

5) Il Manchester City reggerà la pressione?

La forma fisica strabiliante, i record stabiliti finora e il primo posto in classifica a +8 sulle dirette inseguitrici non sono abbastanza per Pep Guardiola: l'insidiosa trasferta al King Power Stadium contro il Leicester City sarà l'ennesimo ostacolo di una stagione che fino a questo momento è pressoché perfetta. Riusciranno i Citizens a reggere la pressione e le aspettative di stampa e tifosi? 

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.