Cantona non capisce Neymar: "Cosa è venuto a fare in Francia?"

Il francese ironizza sulle reali motivazioni che hanno spinto O' Ney a lasciare il Barça per giocare in Ligue 1. E spunta un retroscena sulla trattativa record: poteva saltare.

1k condivisioni 14 commenti

di

Share

Poco prima dell'amichevole di martedì sera tra Inghilterra e Brasile, Neymar si è sentito chiedere da uno di quei bambini che accompagnano i calciatori in campo mano nella mano il perché avesse scelto di lasciare il Barcellona. Prontamente, il brasiliano ha risposto: "Per rendere il campionato francese il migliore di tutti".

Ora, non sappiamo se Eric Cantona sia venuto a conoscenza del simpatico siparietto, ma abbiamo ottime ragioni per credere che la replica di Neymar non l'avrebbe comunque persuaso fino in fondo. Tutt'altro.

Intervistato da Yahoo Sports, infatti, l'istrionica leggenda del Manchester United ha ostentato una certa perplessità sulle ragioni che hanno portato O' Ney a scavallare i Pirenei e a unirsi alla corte dello sceicco.

Eric Cantona duro con Neymar

Quando hai 25 anni e giochi per il Barcellona e per il Brasile, è lecito chiedersi perché mai dovresti voler venire in Francia ad affrontare avversari del calibro di Amiens e Guingamp. Ha detto di voler vincere la Champions League con il PSG? Ma sono 10 partite all'anno a dir tanto! No capisco proprio perché abbia scelto di venire a giocare in Francia. E chi lo capisce? Io ho un'altra visione, per me calcio e passione sono un'altra cosa.

Dietro questa sarcastica circonlocuzione si nasconde il dubbio - sempre che di dubbio si possa parlare - che dietro la clamorosa scelta di Neymar ci fossero altre cose, e non ragioni puramente tecniche. Cose che starebbero bene, e in gran numero, nel portafoglio di chi scrive e, supponiamo, anche di chi legge.

Neymar-Psg: poteva saltare al fotofinish

Curiosamente, la stoccata di Eric Cantona arriva nei giorni in cui in Spagna e in Brasile si fa un gran parlare del presunto pentimento di Neymar. Illazioni che hanno portato l'emotivo brasiliano a farsi un bel pianto ristoratore in conferenza stampa, dopo l'amichevole tra la nazionale verdeoro e il Giappone, ma che non hanno fermato la grancassa. Secondo Marca, lo scorso agosto altre lacrime sarebbero state versate da Neymar nientemeno che davanti al presidente Bartomeu, per provare a convincerlo a far saltare l'accordo ormai chiuso col PSG, a causa di un ripensamento dell'ultimo momento. 

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.