Italia, Ventura e l'esclusione di Insigne: colpa di un labiale?

Ci sarebbe un labiale dietro l'esclusione di Insigne dalla sfida di ritorno con la Svezia.

268 condivisioni 42 commenti 3 stelle

Share

Tutta colpa di un labiale. Ci sarebbe questo alla base dell'esclusione di Lorenzo Insigne dalla partita di ritorno contro la Svezia. Com'è finita lo sappiamo tutti, lo 0-0 di San Siro ci ha condannato a guardare i Mondiali di Russia 2018 in tv. Ma ancora oggi c'è una domanda che ricorre nei pensieri di molti: perché Ventura non ha fatto giocare Insigne neanche per 1'?

Prova a rispondere Il Corriere del Mezzogiorno, secondo cui al folletto del Napoli sarebbe stato fatale un labiale. L'episodio risale alla gara d'andata, quando Insigne sta per fare il suo ingresso in campo al posto di Verratti. Mancano 15' alla fine, Ventura avvicina il giocatore per dargli le indicazioni tattiche. Una volta entrato in campo, Insigne allarga le braccia e chiede incredulo: "Ma devo giocare al centro?". Sì, doveva giocare al posto di Verratti. 

Ecco, quelle parole e quella reazione non sarebbero andate giù a Ventura, che nella gara di ritorno non ha concesso un secondo al numero 24 del Napoli. Insomma, sarebbe stata una sorta di ripicca dell'ex tecnico del Torino. Nella sfida di San Siro poi c'è stato un altro episodio che ha visto coinvolto Insigne: De Rossi è stato chiamato per entrare ma ha "consigliato" di far entrare il compagno vista il risultato fermo sullo 0-0. Facile immaginare che anche questa scena abbia infastidito Ventura, che alla fine ha preferito dare spazio a Belotti, El Shaarawy e Bernardeschi. 

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.