WWE SmackDown in Italia: AJ Styles e Randy Orton i più acclamati

Si conclude la tre giorni Milano, Padova e Firenze: i giganti del wrestling statunitense riscuotono un grande successo.

4 condivisioni 1 commento 5 stelle

di

Share

Si conclude con AJ Styles che festeggia, avvolto nella bandiera italiana, il tour in Italia di SmackDown. The Phenomenal si conferma campione WWE dopo aver vinto nel Main Event della serata il suo Triple Threat Match con il giapponese Shinsuke Nakamura e l'indiano Jinder Mahal, concludendo così una tre giorni seguitissima e ricca di grandi incontri. Prima il Mediolanum Forum di Milano, poi la Kioene Arena di Padova, infine il Nelson Mandela Forum di Firenze.

Tre tappe che tra il 10 e il 12 novembre hanno riscosso un grandissimo successo per quanto riguarda l'affluenza e la partecipazione del pubblico, che ha potuto ammirare da vicino gli atleti del roster blu della WWE.

Tre titoli in palio nel corso di queste serate dedicate al mondo del wrestling, quello WWE di AJ Styles, la United States Championship di Baron Corbin e le cinture di campioni di coppia di SmackDown degli Usos. Sono state tutte conservate dai rispettivi campioni in carica, d'altronde è difficile (salvo casi eccezionali) che queste vengano perse durate i Live Events, appuntamenti in cui è consentito ai wrestler concedersi qualche deroga in più (anche se non in modo eccessivo) rispetto a storyline e gimmick, che invece scandiscono rigorosamente le puntate settimanali di Raw e SmackDown, attualmente in piena preparazione per le Survivor Series.

WWE in Italia: il tour di SmackDown è un successo

Così, può capitare che un "cattivone" come Baron Corbin sfrutti l'assist involontario di un fan incredulo, che poco prima aveva acquistato la copia della valigetta del Money in the Bank in uno dei numerosi stand presenti nell'arena, per chiedergliela in prestito e provare a usarla per colpire il suo avversario di turno, Sin Cara. Ovviamente dopo il gadget è stato restituito al legittimo proprietario (e con un valore evidentemente ben più alto), con tanto di ovazione del resto del pubblico presente.

Poi trova inaspettati momenti di gloria anche un jobber (atleta di seconda fascia) come Mike Kanellis, che viene acclamato dagli italiani solo perché fidanzato di Maria Kanellis, purtroppo non presente, se non attraverso la foto nella giacca del compagno. E lui, dopo aver capito che i cori in suo favore in realtà avevano un secondo fine, ha preso la giacca e l'ha nascosta sotto il ring, urlando alla platea di non meritare di vederla.

Nello stesso incontro, un 6-Man Tag Team Match, siparietto divertente anche con i suoi compagni di squadra Erik Rowan e Luke Harper: questi ultimi due, in teoria, negli show settimanali statunitensi devono ancora tornare ufficialmente sotto le nuove vesti dei Bludgeon Brothers, una coppia terrificante e da film horror, che però in questi live show italiani si diverte (Harper in particolare) a scherzare, sorridere e interagire con il pubblico.

Randy Orton e la sua RKO sempre tra i più attesi

Un po' fuori dagli schemi anche la tregua momentanea tra le donne heel (cattive) e face (buone), quando al termine del loro incontro si uniscono per infierire sul "povero" James Ellsworth, rinnegato ormai in via definitiva da Carmella.

Ovazioni e complimenti a non finire poi per Lana, che pur essendo chiaramente la più debole nell'Handicap Match femminile 4 vs 3, viene continuamente chiamata dal pubblico con dei convintissimi "brava!".

Il costume molto aderente e le sue pose decisamente sexy fanno intuire il motivo di questa attenzione particolare nei suoi confronti. Tra i più osannati, infine, Randy Orton, uno dei reduci dell'ondata di wrestling WWE entrato nei nostri teleschermi nei primi anni Duemila, ancora oggi sulla cresta dell'onda con la sua immancabile RKO.

I risultati della serata di Firenze

Per concludere, ecco l'elenco degli incontri, nello specifico quelli dell'ultimo di questi tre giorni, al Nelson Mandela Forum di Firenze, dove eravamo presenti anche noi di FOX Sports Italia.

- Bobby Roode batte Dolph Ziggler schienandolo dopo la Glorious DDT.

- Gli Ascension e Tye Dillinger vincono contro Mike Kanellis, Luke Harper ed Erik Rowan, dopo la Fall of Man di Viktor su Mike Kanellis.

- Baron Corbin (c) sconfigge Sin Cara con la End of Days e rimane campione degli Stati Uniti.

- Randy Orton sconfigge Rusev (con Aiden English) dopo la sua RKO.

- Charlotte, Naomi e Becky Lynch battono Carmella, Natalya, Tamina e Lana, grazie alla Figure-four Leglock di Charlotte che porta al cedimento di Lana.

Subito dopo l'incontro, James Ellsworth arriva sul ring per insultare il pubblico italiano, chiedendo a Carmella di tornare con lui negli Stati Uniti. Lei si rifiuta due volte, poi il suo ex manager viene attaccato da tutte le ragazze che lo finiscono con una powerbomb.

- The Usos (c) sconfiggono i Breezango, Chad Gable & Shelton Benjamin e gli Hype Bros, dopo lo schienamento di Jimmy Uso su Chad Gable a seguito di un Samoan Splash. I fratelli samoani mantengono così i titoli di coppia di SmackDown.

- AJ Styles (c) sconfigge Jinder Mahal (con i Singh Brothers) e Shinsuke Nakamura dopo la Phenomenal Forearm su Jinder Mahal. Al termine dell'incontro Nakamura rende omaggio ad AJ Styles ed entrambi finiscono i Singh Brothers prima di ringraziare e salutare il pubblico italiano e accettare la sua richiesta: un match tra loro due a WrestleMania. Sarà davvero così?   

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.