Playoff Mondiali, si mette male per l'Italia: la Svezia vince 1-0

Agli svedesi basta il gol (decisiva la deviazione di De Rossi) di Johansson per avere la meglio di un'Italia brutta e mai in partita. Il ritorno il 13 novembre a San Siro.

Italia

19 condivisioni 88 commenti 0 stelle

Share

E ora si fa dura. Il primo round dei playoff Mondiali se lo aggiudica la Svezia, l'Italia esce sconfitta 1-0 dalla Friends Arena di Solna e ora dovrà fare l'impresa tra tre giorni a San Siro. Sì, impresa, perché questa squadra fa una fatica immensa a costruire gioco e a creare occasioni. Bastano un po' di pressing, qualche lancio lungo e un clima da saloon per metterla tremendamente in difficoltà. Se poi ci si mette anche la sfortuna (deviazione di De Rossi sul gol e palo di Darmian), allora tutto diventa ancora più complicato. Ma dopo stasera Ventura può fare tutto tranne che maledire la cattiva sorte. L'Italia non può essere così brutta, l'Italia non deve essere questa. 

Playoff Mondiali, il racconto di Svezia-Italia

Un pressing forsennato e asfissiante. Così la Svezia inizia la partita mettendo subito in difficoltà l'Italia. Eppure è degli Azzurri la prima - e unica del primo tempo - ghiotta palla gol. Affondo di Darmian sull'out mancino, cross per Belotti che stacca indisturbato e sfiora il palo. Ventura al 6' ha già un rimpianto. I padroni di casa rispondono subito, Forsberg tocca per Toivonen che al limite dell'area calcia di destro mancando di poco il bersaglio grosso. La squadra di Ventura non ingrana, soffre la fisicità e i lanci lunghi degli svedesi.

Gli uomini che dovrebbero fare la differenza non si vedono, Verratti va a sprazzi e si fa pure ammonire dopo una palla persa: diffidato, salterà il match di ritorno. Immobile e Belotti sono troppo statici, il primo soprattutto sembra un lontano parente dell'implacabile goleador che sta trascinando la Lazio in campionato. E mentre l'Italia cerca senza riuscirci di creare qualcosa di buono, la Svezia va vicina al gol. Prima il destro a giro di Forsberg si perde sopra la traversa, poi serve il provvidenziale intervento di Buffon per rimediare a una dormita di Chiellini. 

Difficile fare peggio del primo tempo. E infatti l'Italia entra con un altro piglio, giocando soprattutto a destra dalla parte di Candreva. L'esterno interista punta l'uomo e sforna cross, ma al centro Immobile e Belotti non si presentano mai all'appuntamento col gol. Dura poco il buon momento dell'Italia, pochissimo. In pochi minuti il match si trasforma in un far west, ambiente ideale per gli svedesi e i loro gomiti alti. Poi la dea bendata inizia a voltarci le spalle. Rimessa di Krafth al 61', Chiellini prova ad allontanare ma sul pallone s'avventa Johansson, il cui destro trova la deviazione di De Rossi ed entra in rete. 

La reazione dell'Italia si fa attendere, arriva al 70' sui piedi di Darmian. Stop al limite dell'area e destro potente, la sfera colpisce in pieno il palo alla destra di un immobile Olsen. Si esaurisce qui la squadra di Ventura. Non arriverà più un tiro verso la porta svedese. Alla Friends Arena di Solna la Svezia vince 1-0, il ritorno a San Siro tra tre giorni. Servirà un'altra Italia altrimenti la Russia la vedremo solo in cartolina. 

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.