Neymar in lacrime in conferenza: "Sono felice al PSG, basta falsità"

La stella del Paris Saint-Germain scoppia a piangere in conferenza stampa dopo l'amichevole tra Brasile e Giappone. Il ct Tite lo difende: "È un bravo ragazzo".

6 condivisioni 65 commenti

Share

Dalla lite con Cavani a quella con il tecnico Emery, passando per il desiderio di tornare a Barcellona. Negli ultimi mesi in Spagna e in Francia ne sono state scritte di cose su Neymar, passato in estate dal club catalanao al Paris Saint-Germain per la cifra record di 222 milioni di euro. 
Si è detto più volte che la sua nuova avventura in terra transalpina stentasse a decollare, che l'ambientamento procedesse a rilento. E appena ieri Sport.es scriveva che nell'ultima visita ai suoi ex compagni blaugrana, O'Ney avrebbe chiesto loro: "Come mi accogliereste se decidessi di tornare?". 
Oggi, dopo l'amichevole vinta 3-1 dal Brasile sul Giappone (Neymar ha segnato un rigore e ne ha sbagliato un altro), l'ex Santos è intervenuto in conferenza stampa e ha commentato questi rumors. Di certo c'è che il momento è delicato visto che è scoppiato a piangere davanti ai giornalisti. 

Paris Saint-Germain, Neymar fa chiarezza

Neymar ha tenuto a precisare che a Parigi si trova bene e che vuole restarci a lungo: 

Ho deciso di parlare ai media per far capire a tutti la mia volontà. A Parigi sono felice, ho grandi motivazioni e in campo voglio dare tutto. Le voci che sento mi danno molto fastidio, sono tutte invenzioni. Sento tante storie inventate, io non problemi né con Cavani né con Emery. Voglio soltanto essere contento, non sono andati a Parigi per creare confusione. So quanto sono importante per la mia squadra e sono consapevole del contributo che posso dare. 

Lo sfogo prosegue: 

Tanti credono di sapere la verità, ma non è così perché le voci sono tutte inventate. Dalla mia bocca invece sentirete la verità. Ripeto ancora che non ho problemi al Paris Saint-Germain, mi preoccupa solo la pressione mediatica. Io amo vincere e per questo ho scelto il PSG. Sono stato felice a Barcellona ma lo sono anche adesso. 

Poi interviene il ct del Brasile Tite:  

Neymar è un bravo ragazzo. A volte in campo può capitare di reagire male, è successo anche a me da giocatore. Non va bene, ma è qualcosa di umano. 

Ascoltando queste parole, Neymar è scoppiato a piangere e ha abbandonato la sala stampa. 

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.