Nesta su Svezia-Italia: "Lo spareggio è pericoloso". E sul futuro...

L'ex difensore di Milan e Lazio presenta l'andata dei playoff Mondiali tra Svezia e Italia: "Gli Azzurri hanno solo da perdere, la preoccupazione è palpabile".

Nesta

4 condivisioni 1 commento

Share

Non sarà una prima volta assoluta per l'Italia. Gli Azzurri hanno già disputato un altro spareggio per andare al Mondiale: era il 1997, l'avversario di turno era la Russia. Passammo noi grazie a un 1-1 in trasferta e a un 1-0 a Napoli. 

In quella squadra giocava Alessandro Nesta, pochi meglio di lui possono presentare la sfida di questa sera tra Svezia e Italia. L'attuale allenatore del Miami FC ha parlato in un'intervista rilascia al Corriere dello Sport. 

Lo spareggio è pericoloso, soprattutto per una squadra come l'Italia che ha solo da perdere. Ci sono pressione e preoccupazione. Il mio consiglio? Siano forti e dimostrino quello che valgono. La Svezia avrà molti stimoli, ma sanno anche loro di essere inferiori. 

Poi uno sguardo al campionato italiano e ai piccoli Nesta che stanno crescendo: 

Dico Rugani, Romagnoli e Caldara. La mia speranza è che ripetano la mia carriera, per riuscirsi devono giocare la Champions League. 

Nesta e il futuro in Italia: "Già ricevuta qualche proposta"

Inevitabile, quando mancano 8 giorni, parlare di derby:

Con Totti abbiamo iniziato a giocarli quando avevo 8 anni, ho perso il conto di quanti ne abbiamo fatti. Quello vinto 2-0 il 23 aprile 1995 è il più bello. Il 18 novembre vedremo un derby d'alta classifica, c'è tanto in palio. Mi auguro vinca la Lazio. 

Infine parla della possibilità di allenare in Italia:

Ho già avuto qualche proposta ma avevo il contratto con il Miami. Milan o Lazio? Non ci casco. Quando mi riterrò pronto, in futuro, mi auguro di allenarle entrambe.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.