Nesta su Svezia-Italia: "Lo spareggio è pericoloso". E sul futuro...

L'ex difensore di Milan e Lazio presenta l'andata dei playoff Mondiali tra Svezia e Italia: "Gli Azzurri hanno solo da perdere, la preoccupazione è palpabile".

Nesta

4 condivisioni 1 commento 0 stelle

Share

Non sarà una prima volta assoluta per l'Italia. Gli Azzurri hanno già disputato un altro spareggio per andare al Mondiale: era il 1997, l'avversario di turno era la Russia. Passammo noi grazie a un 1-1 in trasferta e a un 1-0 a Napoli. 

In quella squadra giocava Alessandro Nesta, pochi meglio di lui possono presentare la sfida di questa sera tra Svezia e Italia. L'attuale allenatore del Miami FC ha parlato in un'intervista rilascia al Corriere dello Sport. 

Lo spareggio è pericoloso, soprattutto per una squadra come l'Italia che ha solo da perdere. Ci sono pressione e preoccupazione. Il mio consiglio? Siano forti e dimostrino quello che valgono. La Svezia avrà molti stimoli, ma sanno anche loro di essere inferiori. 

Poi uno sguardo al campionato italiano e ai piccoli Nesta che stanno crescendo: 

Dico Rugani, Romagnoli e Caldara. La mia speranza è che ripetano la mia carriera, per riuscirsi devono giocare la Champions League. 

Nesta e il futuro in Italia: "Già ricevuta qualche proposta"

Inevitabile, quando mancano 8 giorni, parlare di derby:

Con Totti abbiamo iniziato a giocarli quando avevo 8 anni, ho perso il conto di quanti ne abbiamo fatti. Quello vinto 2-0 il 23 aprile 1995 è il più bello. Il 18 novembre vedremo un derby d'alta classifica, c'è tanto in palio. Mi auguro vinca la Lazio. 

Infine parla della possibilità di allenare in Italia:

Ho già avuto qualche proposta ma avevo il contratto con il Miami. Milan o Lazio? Non ci casco. Quando mi riterrò pronto, in futuro, mi auguro di allenarle entrambe.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.