Caso Evra, la Uefa ha deciso: stop europeo fino a giugno 2018

Il francese sospeso dalle competizioni europee dopo i fatti di Guimaraes, in arrivo anche una multa da 10mila euro. Rescisso il contratto col Marsiglia.

2 condivisioni 5 commenti 0 stelle

di

Share

I dubbi erano pochi, ma ora è ufficiale: a Guimaraes, otto giorni fa, Patrice Evra ha dato un calcio alla sua carriera. I timori delle ultime ore sono diventati realtà: quanto accaduto a pochi minuti dal fischio d’inizio della gara di Europa League tra Vitoria e Marsiglia rimarrà per Evra come una macchia indelebile a chiusura di un percorso da professionista esemplare, basato su spirito di sacrificio e sportività.

L’ex difensore della Juventus non ha retto, troppo dure le accuse di alcuni sostenitori dell’OM arrivati a pochi metri dal campo dell’Estadio Afonso Henrique dopo aver scavalcato le recinzioni: “In qualità di giocatore professionista esperto, Evra non doveva rispondere in modo così inappropriato”, ha sentenziato il patron del club francese Jacques-Henri Eyraud all’indomani della rissa che ha portato all’allontanamento del terzino dal terreno di gioco prima dello svolgimento del match.

Poche ore dopo, la scelta del club di interrompere il rapporto, quantomeno in maniera temporanea. Una sospensione con effetto immediato in attesa della decisione sul procedimento disciplinare per “condotta violenta” a carico del difensore aperto dell’Uefa. E il giudizio della commissione incaricata, come da programma, è arrivato.

Caso Evra, la commissione disciplinare Uefa ha deciso: squalificato fino al 30 giugno 2018

In attesa della decisione finale, il giocatore era stato punito con una squalifica provvisoria di una giornata. Tutto questo, ovviamente, alla luce del provvedimento preso dall'arbitro ungherese Bognar Tamas che ha escluso Evra dalla distinta ufficiale prima dell’inizio della sfida. ll Comitato Disciplinare UEFA, presieduto dall'austriaco Thomas Partl, si è riunito a Nyon e il verdetto ufficiale è arrivato: una multa di 10000 euro e la sospensione da tutte le gare europee fino al 30 giugno 2018. Saranno 8 i mesi di stop forzato dalle competizioni continentali, il giocatore potrebbe quindi giocare in campionato. Ma non in Ligue 1. O meglio, non con la maglia del Marsiglia visto che il club ha deciso di rescindere il contratto dell'ex Juventus in scadenza nel 2018. 

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.