Football Manager 2018, i 10 migliori talenti su cui puntare

Sono giovani, sono campioni in erba e non costano un'enormità: sono i dieci gioielli da seguire nella nuova edizione del videogioco in uscita il 10 novembre.

6 condivisioni 24 commenti 4 stelle

di

Share

Facile fare i fenomeni con Messi, Cristiano Ronaldo, Neymar: la vera gloria per gli amanti di Football Manager è da sempre quella di scovare, armati di lanternino, i campioni del domani. Quelli che oggi si sono appena affacciati nel grande calcio o magari sono ancora perfetti sconosciuti. Quelli per cui non serve fare follie a livello economico, ma che in futuro vi concederanno due possibilità: blindarli in squadra per alzare trofei insieme a loro oppure venderli a peso d'oro ai top club europei.

In attesa dell'uscita ufficiale di Football Manager 2018, in calendario per venerdì 10 novembre, potete già prendere carta e penna (o il bloc notes dello smartphone, va bene lo stesso): in questo articolo troverete i 10 migliori talenti su cui puntare a occhi chiusi, ma senza spendere un'enormità.

Il paletto l'ha fissato Sportsmail: per loro si arriva a spendere un massimo di 10 milioni di sterline, circa 11 milioni e mezzo di euro. Non allarmatevi: abbiamo detto "al massimo" 11/12 milioni di euro. Se sarete bravi e vi saprete muovere a tempo debito, potreste strappare questi autentici gioielli a cifre più contenute. Magari sarà complicato riuscirci quando i talenti in questione vestono già le maglie di Real Madrid o Ajax, ma alcuni di quelli che scoprirete in seguito sono ancora giovanissimi ed economici. Ma dall'esplosione assicurata.

Football Manager 2018, i 10 talenti su cui puntare senza spendere un'enormità

Forza, ce n'è per tutti i gusti: dai classe 1997 ai 2000, dai difensori centrali ai bomber del futuro, dai finalisti dei Mondiali Under 17 a qualcuno che avete già avuto modo di conoscere su FOX Sports (seguendo la Liga o gustandovi le partite dell'Ajax in Eredivisie). Sono dieci, sono giovani e rappresentano un investimento sicuro. Farli crescere nella vostra squadra, portandoli fino al ritiro tra 15-20 stagioni, sarà la vostra nuova sfida.

ACHRAF Hakimi

Achraf del Real Madrid, uno dei talenti su cui puntare in Football Manager 2018
Achraf, terzino destro classe 1998 del Real Madrid: è uno dei talenti principali su cui puntare in Football Manager 2018

Il problema di salute che ha colpito Dani Carvajal (un'infezione al pericardio), ha convinto Zidane a lanciare il canterano classe 1998: Achraf Hakimi è nato a Madrid, ma ha scelto di difendere i colori del Marocco (già 5 presenze in Nazionale maggiore). Nell'ultimo match contro il Las Palmas, Zizou gli ha preferito il più esperto Nacho: il neo 19enne ha pagato le prestazioni opache contro Girona e Tottenham. Ma ha le qualità per candidarsi a futuro padrone della fascia destra dei blancos. In Football Manager 2018, si può portare a casa pagando una clausola rescissoria inferiore a 4,5 milioni di euro.

Tiago DANTAS

È un pupo: alla vigilia di Natale saranno appena 17 le candeline sulla torta (o direttamente sul pandoro). Senza lasciarci andare a facili e scomodissimi paragoni, in Portogallo lo considerano come uno dei talenti più interessanti. No, non è certo dal rigore postato su Instagram dal classe 2000 che capirete le sue doti. Vi basti sapere che è un centrocampista centrale dalla tecnica cristallina. Il suo acquisto potrebbe richiedervi un esborso fino ai 7 milioni, ma nel giro di un paio anni potreste benedire il giorno in cui avete inviato l'offerta al Benfica.

Matthijs DE LIGT

Matthijs de Ligt - Ajax
Matthijs de Ligt, difensore centrale classe 1999 dell'Ajax

Lui lo conoscete già (vero?!), è uno dei difensori centrali emergenti del calcio olandese ed europeo: ha già esordito con la maglia dei Tulipani e il Barcellona l'avrebbe individuato come prossimo rinforzo. Ed è nato nel 1999. Prima che i blaugrana lo acquistino anche sul vostro computer, datevi da fare: vi serviranno probabilmente anche 10 milioncini tondi tondi, ma li vale fino all'ultimo centesimo.

Willem GEUBBELS

Questa imberbe ala sinistra dell'Oympique Lione ha compiuto ad agosto 16 anni. Ha già esordito in Ligue 1: quinto più giovane debuttante nella storia del campionato francese. È appena tornato dall'India, dov'è arrivato agli ottavi con la Francia Under 17. Se non vi basta, avete veramente gusti difficili. Con cinque-sei milioni potreste portarlo a casa, per poi valutare con tutta calma se spedirlo in prestito a farsi le ossa.

PAULINHO

No, non è quello del Barcellona: rispetto al suo omonimo più famoso, ha 12 anni di meno. Nato nel 2000, è un'ala destra che può ricoprire tutti i ruoli sulla trequarti. E nel Vasco da Gama si sta già ritagliando uno spazio niente male. Con una spesa di 3,5 milioni potreste anche riuscire a portarlo in Europa. Tanto per non mettergli pressioni addosso, in patria l'hanno ribattezzato il "nuovo Kaká".

Abel RUIZ

È stato uno dei grandi protagonisti della Spagna ai Mondiali Under 17: da capitano e da goleador principe (6 reti), ha guidato la Rojita fino alla finale, persa poi con l'Inghilterra. Per movenze e confidenza con il gol, ricorda un certo Lewandowski. Il Barcellona punta molto su questo centravanti moderno, nato nella cantera del Valencia. Nella realtà virtuale, però, potreste strapparlo ai blaugrana per circa 4 milioni di euro.

Ryan SESSEGNON

Lui invece, i Mondiali Under 17, li ha vinti. È un terzino sinistro naturale, ma quel numero 11 sulla maglia dei Three Lions vi dovrebbe suggerire qualcosa: niente niente ne parlano già come del prossimo Gareth Bale? indovinato. Di sicuro, è una delle stelline più lucenti del Fulham, in compagnia del gemello Steven. Costicchia, almeno 7-8 milioni, ma potenzialmente è un affarone.

Afonso SOUSA

Classe 2000, è uno dei registi più talentuosi che potrete pescare nel vasto calderone di FM 2018. Il Porto crede molto nelle qualità dell'Under 17 lusitano, voi dovreste fare lo stesso: presenta più o meno lo stesso costo di Sessegnon, non è un'operazione da compiere a cuor leggero, ma se sarete pazienti raccoglierete i frutti con gli interessi.

Adil TAOUI

Si torna in Francia, stavolta al Tolosa: come Geubbels, anche Taoui ha solamente 16 anni. È un centrocampista offensivo, con propensioni d'attaccante e ha un costo già notevole per la sua età: entro i 5 milioni, in ogni caso, dovreste riuscire a chiudere l'affare. Perché di affare si tratta.

Donny VAN DE BEEK

Donny van de Beek - Ajax
Donny van de Beek, centrocampista classe 1997 dell'Ajax: qui nell'ultima finale di Europa League contro il Manchester United

Chiudiamo con il più "vecchiotto" della compagnia. Donny è un centrocampista centrale classe 1997, già convocato in Nazionale maggiore. Capirete facilmente come sia anche quello, tra i dieci talenti elencati, che richiede l'esborso maggiore: se siete abili nelle trattative, potreste chiudere anche sotto i 10 milioni. Ma si tratterebbe di un acquisto già pronto per essere buttato nella mischia.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.