Bundesliga, cambia il responsabile VAR: ha favorito lo Schalke

Bufera in Germania: l'ex arbitro Hellmut Krug è stato sollevato dall'incarico di supervisore per aver aiutato la sua squadra del cuore contro il Wolfsburg.

45 condivisioni 5 commenti 0 stelle

di

Share

Caos VAR in Germania: la DFB (la Federazione calcistica tedesca) ha ufficialmente sollevato Hellmut Krug dall'incarico di responsabile della sperimentazione del Video Assistant Referee in Bundesliga con l'accusa di aver usato la sua posizione per favorire deliberatamente una squadra.

Krug era stato nominato supervisore del funzionamento del VAR in campionato nello scorso agosto per via della sua esperienza come arbitro internazionale, ma la decisione di rimuoverlo da tale ruolo sarebbe arrivata dopo una partita in cui avrebbe aiutato lo Schalke 04, di cui è tifoso da sempre.

Una bufera che in Germania non fa che aumentare la diffidenza nei confronti dell'ausilio tecnologico per i direttori di gara, che dalla sua introduzione in via sperimentale all'inizio di questa stagione è stato al centro di critiche molto aspre poiché ritenuto inefficace e dannoso.

Var in Bundesliga
Bundesliga, licenziato il supervisore VAR

Bundesliga, bufera VAR: licenziato il responsabile per aver favorito lo Schalke 04

Il funzionamento del VAR in Bundesliga è diverso dal modello visto in Serie A in questi mesi: a riguardare le immagini e a comunicare con l'arbitro in campo non è un direttore di gara presente allo stadio davanti a uno schermo, ma uno che si trova nella sede centrale di Colonia, luogo in cui vengono seguite tutte le partite del turno in contemporanea.

Proprio da lì, Krug avrebbe usato il suo ruolo di supervisore per annullare due decisioni dell'assistente video sfavorevoli allo Schalke 04 nella partita contro il Wolfsburg. Il motivo sarebbe semplicemente il tifo per la squadra di Gelsenkirchen, città natale dell'ex arbitro (che proprio per questo, quando era ancora in servizio, non poteva arbitrare lo Schalke).

Dopo la partita è stata indetta una riunione della DFB a cui hanno partecipato sia il presidente Reinhard Grindel che il vicepresidente Ronny Zimmermann e in cui è stata presa la decisione di sollevare Krug dall'incarico, sostituendolo con il capo degli arbitri Lutz Michael Fröhlich.

L'ormai ex supervisore VAR rimarrà comunque in federazione come consulente occupandosi di analisi di contenuti e documentazione tecnica, mentre tutte le parti in causa hanno smentito che il motivo della sua rimozione non sia quello di aver favorito una squadra. Ma questa vicenda rimane un durissimo colpo nei confronti della credibilità del Video Assistant Referee, che in Bundesliga sembra aver iniziato decisamente col piede sbagliato.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.