Russia 2018, Ventura carica l'Italia: "Andremo ai Mondiali"

Il Ct azzurro manifesta la sua convinzione a quattro giorni dall'andata del play-off contro la Svezia. Su Zaza: "Oggi è un calciatore migliore rispetto a Euro 2016".

114 condivisioni 15 commenti 0 stelle

di

Share

Quella che ha appena avuto il via in casa Italia è la settimana più importante della storia recente del calcio azzurro. Il ct Giampiero Ventura lo sa bene: la doppia sfida contro la Svezia, con la partita di andata in calendario venerdì 10 novembre alla Friends Arena di Stoccolma e quella di ritorno programmata lunedì 13 novembre allo stadio Giuseppe Meazza di Milano, sarà decisiva sulla strada che conduce ai Mondiali. Lungo la strada per Russia 2018 ci sono Forsberg, talento del Lipsia, la coppia offensiva Berg-Toivonen e i loro compagni di nazionale.

In conferenza stampa nel ritiro di Coverciano, il commissario tecnico azzurro ha presentato un impegno decisivo per l'accesso a Russia 2018 e anche per il futuro dello stesso Ventura, il cui percorso alla guida dell'Italia ha avuto il via nell'agosto 2016. Una consapevolezza manifestata con decisione e convinzione nei mezzi del gruppo davanti a microfoni e telecamere:

Ho trovato un gruppo straordinariamente voglioso e motivato. Siamo in un momento importante per la mia storia e quella dei calciatori. Da parte loro c’è grande voglia di fare bene, alcuni possono dare inizio a un ciclo e altri possono concluderlo.

Ad attestare l’importanza della doppia sfida alla Svezia, la presenza accanto a Ventura dei vertici federali, dal presidente Carlo Tavecchio al vice presidente Renzo Ulivieri fino al direttore generale Michele Uva. Testimonianza di come l'appuntamento con i Mondiali non si possa fallire in casa Italia. Il commissario tecnico ha difeso le sue scelte, concentrandosi sui nomi di Jorginho e Simone Zaza:

In 72 ore ci giochiamo una qualificazione al Mondiale. Ho chiamato Jorginho perché sta facendo molto bene. Zaza è qui per merito, non solo per i gol segnati ma soprattutto per le prestazioni.

Russia 2018, la certezza di Ventura: "L'Italia andrà ai Mondiali"

Tra i 27 convocati per l'appuntamento che vale un biennio di lavoro, oltre al pass d'accesso ai prossimi Mondiali, c'è anche Andrea Belotti. Il recupero del Gallo, tornato in campo nel weekend con la maglia del Torino contro l'Inter, permetterà a Ventura di ricomporre il duo d'attacco con Ciro Immobile. Il ct però non vuole parlare di modulo di gioco e avversario:

Sogno di avere venti giorni a disposizione per allenare una squadra e perché questo si realizzi dobbiamo andare ai Mondiali. Saranno fondamentali l’approccio alla partita e la determinazione che metteremo in campo. L’avversario? Non conta la Svezia, conta solo quello che faremo noi. Loro sono più o meno quelli degli Europei, al posto di Ibrahimovic c’è Toivonen.

Sulla strada per Russia 2018, per l'Italia quindi ci sarà la Svezia, già battuta durante gli Europei di Francia con un gol di Eder. Doppia sfida che può cambiare i destini e scongiurare uno spauracchio per gli Azzurri, che nella loro storia hanno 18 partecipazioni e 4 vittorie in Coppa del Mondo. All'andata a Stoccolma, corrisponderà il ritorno a Milano, con 65mila tagliandi già staccati. Il manifesto di Ventura è eloquente: ai Mondiali senza l'Italia non vuole neanche pensarci.

L’Italia si è sempre compattata in occasione di queste sfide da dentro e fuori. Non ho mai preso in considerazione la possibilità di non andare il Mondiale. Abbiamo un obiettivo che dobbiamo centrare e una volta centrato ci sono i presupposti per fare qualcosa di importante.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.