Premier League, Wenger attacca l'arbitro: "Contro il City siamo abituati"

Pesante sfogo del manager dell'Arsenal dopo la sconfitta sul campo del Manchester City: "Gli arbitri non lavorano abbastanza. Inaccettabile ciò che è successo oggi".

370 condivisioni 23 commenti 5 stelle

di

Share

Arsene Wenger ha mille vite. Alzi la mano chi avrebbe detto che dopo una partenza zoppa in Premier League, per giunta con mezza squadra in scadenza e una tifoseria che gli ha voltato le spalle e da tempo non lo sopporta, sarebbe riuscito a raddrizzare la barra, tanto da arrivare a giocarsela quasi alla pari sul terreno del Manchester City?

Eppure è quello che è successo domenica pomeriggio all'Ethiad, dove l'Arsenal ha sì perso 3-1, ma in campo non ha affatto recitato la parte della vittima sacrificale, tanto che sul successo della squadra di Guardiola pesano un paio di "aiutini" arbitrali che in Italia avrebbero probabilmente fatto gridare allo scandalo.

Alla fine il City si è dimostrato superiore e ha legittimato la vittoria mettendo in mostra il solito bel gioco e creando tantissime occasioni da rete, ma alla resa dei conti sul suo successo hanno contato pure le decisioni di Michael Oliver, l'arbitro che prima ha concesso ai padroni di casa un rigore forse troppo generoso e poi ha ignorato un probabile fuorigioco sul terzo gol, quello che ha sigillato il match.

Premier League, Wenger attacca l'arbitro

Con la vittoria sull'Arsenal, ora il Manchester City guida la Premier League a quota 31 punti - su 33 disponibili - davanti a Tottenham e Manchester United che ne hanno 23, mentre il Chelsea a 22 ha staccato Burnley, Liverpool e gli stessi Gunners fermi a 19.

Gli episodi "incriminati" riguardano appunto il rigore che ha portato il City sul 2-0, nel quale il contatto fra Monreal e Sterling appare piuttosto veniale, e soprattutto la convalida della rete del 3-1, realizzata da Gabriel Jesus su assist di David Silva in più che probabile fuorigioco. Un trattamento che Wenger non ha digerito:

Il rigore non c'era assolutamente: sappiamo che Raheem Sterling sa tuffarsi bene e lo ha fatto anche oggi. Il fuorigioco successivo, poi, era evidente, chiarissimo. Eravamo sul 2-1, noi stavamo spingendo, ma quel gol in offside ha ucciso la partita.

Arsene Wenger

Non è la prima volta che Wenger si lamenta dell'arbitraggio all'Ethiad:

Siamo abituati a essere trattati in questo modo su questo campo: l'anno scorso subimmo due reti in fuorigioco nettissimo. Con questo non voglio dire che loro non siano una grande squadra, per carità, ma sono convinto che l'operato degli arbitri di Premier League funzioni sempre meno, il loro livello scende ogni anno. Nel complesso ciò che è successo oggi è inaccettabile.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.