Bundesliga, lotta alla crisi con Arp: il 2000 fa due gol in due gare

Con due gol nelle ultime due partite Jann-Fiete Arp, attaccante classe 2000 dell'Amburgo, ha interrotto la crisi di risultati del club. Per lui pronto un rinnovo.

2 condivisioni 1 commento

di

Share

Un gol ogni 62 minuti giocati. Numeri da campione. Ma sono di un 17enne, quindi di una promessa. È Jann-Fiete Arp. Capitano della nazionale tedesca U17, è alla terza presenza in Bundesliga e ha già segnato due gol. È lui il primo 2000 ad aver segnato nella storia del campionato tedesco, ora l’ha buttata dentro anche all’esordio dal primo minuto.

Dopo aver conquistato sei punti nelle prime due giornate di Bundesliga, l’Amburgo è crollato: un solo punto conquistato nelle otto giornate successive. Ma c’era qualcosa di ancora più grave. Già, perché la squadra proprio non segnava: nemmeno un gol in quattro giornate casalinghe rappresentavano un nuovo record negativo.

Ora però torna a regnare la fiducia. Specie per il futuro. Perché che Arp sia un tipo speciale è noto da molto. In estate ha rifiutato il Chelsea perché vuole finire scuola prima di lanciarsi nel grande calcio. I soldi, al momento, non gli interessano. Vuole formarsi come calciatore, senza rischiare di fare il passo più lungo della gamba.

Vota anche tu!

Arp può essere decisivo nella lotta salvezza dell'Amburgo?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Bundesliga, Arp trascina l’Amburgo: rinnovo in arrivo?

Con il gol allo Stoccarda Arp ha chiuso la partita e ha permesso all’Amburgo di fare un bel passo avanti in classifica. Ora al terzultimo posto in Bundesliga c’è il Friburgo, e squadre come Wolfsburg e Mainz sono distanti rispettivamente uno e due punti. La situazione non è più così drammatica, anche perché ora la squadra ha ottimi motivi per guardare con fiducia al futuro.

Arp ha infatti un contratto fino al 2019, ma, visti i due gol segnati nelle prime tre presenze in Bundesliga, ci si sta già muovendo per ottenere il rinnovo. L'Amburgo è pronto a offrire un contratto fino al 2022. Bisogna fare presto, prima che comincino a chiedere informazioni altri top club. Squadre come il Chelsea non si possono rifiutare più di una volta. E uno con le sue statistiche attira: un gol ogni 62 minuti giocati. Numeri da campione. Ma sono di un 17enne, quindi di una promessa.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.