Serie A, il Genoa cambia: Juric verso l'esonero, Ballardini in pole

Decisiva la sconfitta nel derby con la Sampdoria: per il suo posto l'ex rossoblù in vantaggio su Reja e Colantuono.

Serie A, Juric esonerato dalla panchina del Genoa

241 condivisioni 13 commenti

di

Share

Il derby è stato fatale. Juric ci aveva provato nel pre-partita, aveva spiegato ai suoi ragazzi che in sfide di questo tipo la classifica della Serie A conti fino a un certo punto. Ma alla fine ad avere la meglio è stata comunque la Sampdoria di Giampaolo con un secco 2-0 che non ammette repliche.

E che sancisce di fatto la conclusione del rapporto tra il Genoa e il suo allenatore. Nella giornata di oggi arriverà la comunicazione ufficiale, ma la notizia dell'esonero di Ivan Juric è già ufficiosa.

Il tempo di concludere una riunione tra il presidente Enrico Preziosi e i dirigenti, poi sarà formalizzato l'allontanamento del tecnico. Serviva una scossa, d'altronde. Dopo 12 giornate di Serie A, il Genoa è fermo ad appena 6 punti in classifica, figli di una sola vittoria (con il Cagliari in trasferta) e tre pareggi (Sassuolo, Chievo e Milan).

Serie A, il Genoa esonera Juric

Il pari con i clivensi resta a oggi l'unico punto ottenuto a Marassi, ecco perché il Genoa adesso si affiderà a un altro allenatore, probabilmente Davide Ballardini. Il 53enne è in vantaggio su Edy Reja e Stefano Colantuono, più che altro per via della sua esperienza e conoscenza dell'ambiente, dove ha già lavorato in due circostanze, sempre da subentrato.

Era accaduto infatti nel 2010, quando prese il posto di Gasperini e concluse il campionato al decimo posto. Si era ripetuto nel 2013, quando subentrando a Delneri riuscì a condurre il Grifone alla salvezza.

Dovrà provarci di nuovo in questo campionato, perché la classifica dice che il Genoa è pericolosamente al penultimo posto in classifica davanti solo al Benevento ancora fermo a zero e già entrato (in negativo) nella storia della Serie A. Serve prima possibile una scossa capace di cambiare l'inerzia, Ballardini può essere l'uomo giusto per darla. Almeno questo è quello che spera Preziosi.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.