Serie A, il Genoa cambia: Juric verso l'esonero, Ballardini in pole

Decisiva la sconfitta nel derby con la Sampdoria: per il suo posto l'ex rossoblù in vantaggio su Reja e Colantuono.

Serie A, Juric esonerato dalla panchina del Genoa

241 condivisioni 13 commenti 0 stelle

di

Share

Il derby è stato fatale. Juric ci aveva provato nel pre-partita, aveva spiegato ai suoi ragazzi che in sfide di questo tipo la classifica della Serie A conti fino a un certo punto. Ma alla fine ad avere la meglio è stata comunque la Sampdoria di Giampaolo con un secco 2-0 che non ammette repliche.

E che sancisce di fatto la conclusione del rapporto tra il Genoa e il suo allenatore. Nella giornata di oggi arriverà la comunicazione ufficiale, ma la notizia dell'esonero di Ivan Juric è già ufficiosa.

Il tempo di concludere una riunione tra il presidente Enrico Preziosi e i dirigenti, poi sarà formalizzato l'allontanamento del tecnico. Serviva una scossa, d'altronde. Dopo 12 giornate di Serie A, il Genoa è fermo ad appena 6 punti in classifica, figli di una sola vittoria (con il Cagliari in trasferta) e tre pareggi (Sassuolo, Chievo e Milan).

Serie A, il Genoa esonera Juric

Il pari con i clivensi resta a oggi l'unico punto ottenuto a Marassi, ecco perché il Genoa adesso si affiderà a un altro allenatore, probabilmente Davide Ballardini. Il 53enne è in vantaggio su Edy Reja e Stefano Colantuono, più che altro per via della sua esperienza e conoscenza dell'ambiente, dove ha già lavorato in due circostanze, sempre da subentrato.

Era accaduto infatti nel 2010, quando prese il posto di Gasperini e concluse il campionato al decimo posto. Si era ripetuto nel 2013, quando subentrando a Delneri riuscì a condurre il Grifone alla salvezza.

Dovrà provarci di nuovo in questo campionato, perché la classifica dice che il Genoa è pericolosamente al penultimo posto in classifica davanti solo al Benevento ancora fermo a zero e già entrato (in negativo) nella storia della Serie A. Serve prima possibile una scossa capace di cambiare l'inerzia, Ballardini può essere l'uomo giusto per darla. Almeno questo è quello che spera Preziosi.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.