Liga, riscatto Real Madrid: 3-0 al Las Palmas, Asensio da impazzire

Trascinati dal classe '96, i blancos tornano a vincere dopo i ko con Girona e Tottenham. Cristiano Ronaldo ancora a secco. E dopo la sosta, il derby con l'Atletico.

901 condivisioni 22 commenti 4 stelle

di

Share

Era importante, fondamentale vincere: obiettivo raggiunto per il Real Madrid. Dopo le sconfitte con Girona e Tottenham, la squadra di Zinedine Zidane torna al successo contro un Las Palmas sempre più a terra. Risultato tondo per i blancos: un 3-0 firmato Casemiro, Marco Asensio e Isco. Ancora a secco Cristiano Ronaldo, fermo a un solo gol in questa Liga.

In campionato al Bernabeu, il portoghese non segna ormai da 175 giorni. A farne le veci è allora l'apprendista classe 1996: suo l'angolo da cui nasce la rete del vantaggio, ma soprattutto suo il gioiello balistico che regala il raddoppio.

Un successo che mantiene le merengues a 8 punti dal Barcellona capolista, in attesa del grande appuntamento del 18 novembre: dopo la sosta, al Wanda Metropolitano andrà in scena il derby con l'Atletico. Una boccata d'ossigeno puro per Zizou, nel periodo più difficile della sua avventura in panchina. Rischia moltissimo invece il collega Pako Ayestaran: il Las Palmas è penultimo e perde ormai da 7 gare consecutive (5 con l'ex Valencia al timone). 

Liga, il Real Madrid torna alla vittoria

Naturale, dopo due sconfitte, apportare qualche ritocco all'undici titolare: Zidane lascia in panchina Modric e in tribuna il giovane Achraf. Al posto del marocchino, il tecnico francese sceglie Nacho e - al centro della difesa - concede il debutto in Liga a Jesus Vallejo: dopo 35 anni, uno spagnolo non canterano torna a esordire con la maglia delle merengues. In attacco torna titolare Asensio, sarà una carta vincente: è lui a battere l'angolo che al 41' porta al vantaggio blanco. Sulla sponda dello sfortunato Bigas, ne approfitta Casemiro: secondo gol in campionato per il brasiliano, in cerca di riscatto dopo la brutta prova in Champions League contro il Tottenham.

Per il resto, il primo tempo è stato un tiro al bersaglio del Real Madrid. Ci hanno provato Nacho e Marcelo, ma soprattutto Cristiano Ronaldo: tre occasioni nitide per il portoghese, senza troppa fortuna. E poi quel muro involontario, sul tiro a botta sicura di Kroos: forse la fotografia più simbolica del momento grigio del Pallone d'Oro in campionato. Più grave l'errore di Benzema a inizio match, a tu per tu con Lizoain. Stessa dinamica della parata di Casilla su Vitolo, unica chance nella prima frazione per i Canariones.

Asensio spaziale, Cristiano Ronaldo ancora a secco (ma firma un assist) 

Come avevamo definito la scelta di affidarsi ad Asensio? Carta vincente? Ecco, basta vedere come decide di realizzare il gol del 2-0: è una di quelle prodezze che ti fanno cadere dal seggiolino dello stadio, dalla poltrona nel salotto o dallo sgabello nel pub. Punizione di Kroos, Lizoain respinge di pugni, palla che rimbalza fuori dall'area: il gioiello classe '96 prende la mira, carica il sinistro e boom: neanche un millesimo di secondo e il pallone entra perfettamente nell'angolo tra il palo e la traversa. Una magia sensazionale, per il capocannoniere del Real Madrid nella Liga (4 reti) e vice-goleador stagionale (7 centri, uno in meno di Cristiano Ronaldo).

In vetta ai marcatori di campionato, lo raggiunge subito Isco: dopo il gol al Girona, l'andaluso bissa di piattone sull'assist perfetto di Cristiano Ronaldo (che triangola, tanto per cambiare, con Asensio). Il lusitano cerca con insistenza la gioia personale: il suo destro a giro al 70' sfiora però solo la traversa. Il blocco del goleador continua a coinvolgere anche Benzema (un gol in campionato anche per lui): al momento del cambio con Lucas Vazquez, il francese viene fischiato dal Bernabeu. Nel finale i blancos reclamano un rigore sacrosanto su Nacho, mentre Lizoain devia sulla traversa il tentativo di Sergio Ramos: gli ultimi squilli di un match vinto da un Real a caccia di riscatto. In attesa del derby con l'Atletico del 18 novembre.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.