Calciomercato Milan, obiettivo Conte per la panchina: primi contatti

Antonio Conte è il prescelto per la panchina del Milan: il tecnico italiano potrebbe arrivare già quest'anno qualora il Chelsea decidesse di esonerarlo anzitempo.

Antonio Conte, tecnico del Chelsea

4k condivisioni 315 commenti 3 stelle

di

Share

Antonio Conte potrebbe essere l'allenatore del Milan a partire da giugno 2018. Un emissario del club rossonero - riporta Sky Sport - ha sondato la disponibilità dell'attuale allenatore del Chelsea per la prossima stagione. Calciomercato dunque sempre in movimento per il Diavolo, che getta già adesso le basi per la panchina del futuro che potrebbe tuttavia divenire anche quella del presente con tutta una serie di incastri che legano a doppio filo l'ex allenatore della Juventus e Vincenzo Montella.

Qualora il Chelsea non riuscisse a venir fuori dal periodo negativo, l'esonero di Conte sarebbe inevitabile. Qui entra in gioco prepotentemente il Milan: con il mister leccese silurato da Abramovich, i rossoneri proverebbero ad anticipare i tempi per l'arrivo del nuovo tecnico, specie qualora Vincenzo Montella continuasse a non raccogliere risultati soddisfacenti.

Antonio Conte triste
Antonio Conte assiste sconsolato alla disfatta del suo Chelsea contro la Roma, vincente 3-0 sui Blues nella quarta giornata della fase a gironi di Champions League.

Con un eventuale addio ai Blues le strade del Milan e di Conte sarebbero dunque destinate ad incontrarsi ben prima della prossima sessione estiva di calciomercato, con il neo-allenatore che incarnerebbe appieno il profilo internazionale che Fassone e Mirabelli cercavano. L'eventuale arrivo a stagione in corso, d'altronde, permetterebbe all'ex ct di cominciare a coltivare il proprio progetto tattico con parsimonia, cercando di amalgamare il gruppo al meglio e provando a rimettersi in carreggiata per una rincorsa europea ora più complicata che mai.

Calciomercato Milan: le necessità di Conte

Con Antonio Conte in panchina già a stagione in corso, va da se come le necessità del Milan cambierebbero anche in sede di calciomercato: possibile infatti che il tecnico possa richiedere interpreti diversi per mettere in campo il proprio impianto tattico. Con una squadra sterile in fase d'attacco e degli esterni decisamente poco pungenti, l'attuale tecnico del Chelsea potrebbe avere non poche difficoltà a schierare il proprio 3-4-3 - o una delle sue varianti -, che già stenta sotto la gestione Montella.

Non resta dunque che attendere le prossime giornate per capire se e quando ci saranno i presupposti per assistere ad un possibile addio del mister pugliese alla fredda Londra, con i rossoneri che, eventualmente, termineranno la stagione senza ulteriori stravolgimenti in seno alla panchina - con la soluzione interna Gattuso pronta a subentrare in caso di addio all'Aeroplanino -. Già a partire dalla prossima annata, però, potrebbe toccare ad Antonio Conte tentare di riportare il Milan in alto, nella speranza che i sacrifici della nuova proprietà cinese vengano finalmente ripagati sul campo.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.