Serie A, il Milan di Montella all'ultima spiaggia: pronto Gattuso

Contro il Sassuolo il tecnico si gioca la panchina: serve vincere e convincere. C'è Rino Gattuso in caso di esonero: è l'unico candidato per una panchina che scotta.

560 condivisioni 52 commenti 0 stelle

di

Share

Ultimo treno per Vincenzo Montella, il Milan contro il Sassuolo deve solo vincere. La dodicesima giornata di Serie A si conclude domenica sera con il match da dentro o fuori per il tecnico rossonero. La dirigenza è stanca: troppi su e giù per una squadra che a inizio stagione aveva come obiettivo la Champions League.

I 16 punti in classifica sono poca roba, le big davanti corrono quasi a velocità doppia. Serve invertire la rotta in campo, ma anche negli spogliatoi. Troppi giocatori al di sotto del proprio standard. Il progetto iniziato in estate con la nuova proprietà cinese non è decollato.

Vincere o esonero. La Gazzetta dello Sport apre al nuovo scenario in casa Milan: addio Montella, ecco Gennaro Gattuso. L’ex centrocampista, oggi tecnico della Primavera rossonera, è l’unico candidato a sedersi sulla panchina più bollente della Serie A.

Serie A, Montella rischia la panchina del Milan
Serie A, Montella costretto a vincere con il suo Milan: esonero vicino

Serie A, Montella rischia contro il Sassuolo: Milan su Gattuso

Dodici giornate di Serie A, il Milan è già lontanissimo dalle prime e Vincenzo Montella rischia la panchina. Chi l’avrebbe mai detto dopo una campagna acquisti faraonica? E invece eccolo lì il club rossonero, galleggiare in ottava posizione, in perenne difficoltà. Il gioco non si vede, la prima recriminazione. La difficile gestione dello spogliatoio, la seconda. Con il Sassuolo domenica sera il match decisivo. Serve vincere per riuscire a tenersi in scia almeno del sesto posto. Altrimenti Fassone e Mirabelli sono pronti a dare il ben servito al tecnico con l'esonero.

Ma chi al suo posto? Di fatto, con il campionato già iniziato e un progetto ancora poco chiaro (Berlusconi continua ad avere dubbi), è difficile trovare un top allenatore. Forse Antonio Conte a fine stagione se dirà addio al Chelsea. Oggi di fatto l’unico candidato per la panchina rossonera è Gennaro Gattuso. Allenatore della Primavera da questa stagione. Tredici anni al Milan da giocatore in cui ha praticamente vinto tutto. Conosce l’ambiente, ha una stima incalcolabile da parte dei tifosi. Scelta giusta? Diciamo che è l’unica praticabile.

Serie A, c'è Gattuso per il Milan
Serie A, Gattuso pronto per il Milan del grandi

Mancanza di personalità

La società in questi giorni si è fatta sentire anche con i giocatori: devono tirare fuori gli attributi. E attenzione, anche un pareggio a Montella potrebbe non bastare. La dirigenza, in caso di "X", farebbe leva proprio sull’atteggiamento. In poche parole il Milan deve vincere e convincere.

Il Sassuolo dall'altra parte ha voglia di punti in casa. È a due lunghezze dalla zona retrocessione, venderà cara la pelle. Ecco perché il match appare difficile e insidioso. Attributi, bel gioco, classe, gol degli attaccanti che per ora non hanno messo le ali. Serve tutto per vincere, Montella lo sa. È aggrappato con un filo alla panchina rossonera, ma non vuole mollare.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.