Liga, il Barcellona non si ferma più: 2-1 al Siviglia firmato Alcacer

Primo tempo di marca blaugrana, l'ex Valencia si esalta. Poi si rivede il Siviglia per il momentaneo pareggio che dura veramente poco: ancora Alcacer vale 3 punti.

904 condivisioni 8 commenti 4 stelle

di

Share

Chi si aspettava un grande match di Liga è rimasto sicuramente soddisfatto. Il Barcellona batte al Camp Nou un grande Siviglia. Primo tempo tutto per i blaugrana con la rete di Paco Alcacer, nella ripresa il pareggio di Pizarro. Sogni andalusi spezzati dopo pochi giri di orologio ancora da Alcacer.

La squadra di Valverde continua a correre in classifica: 11 partite giocate, 10 vittorie e un solo pareggio. Trentuno punti bastano per tenere un Valencia arrembante alle spalle.

E guai a pensare che per i blaugrana sia stata una partita facile. L'ambiente disturbato dalla questione 'indipendenza' influisce involontariamente anche sul club. Poi la stanchezza dopo la Champions League e il Siviglia avversario ostico e nobile con grandi ambizioni in Liga. Missione riuscita, ora la sosta. 

Liga, partenza super del Barcellona

Pronti via, il Siviglia è all’angolo. Due volte Messi e una Busquets fanno tre occasioni ghiotte per il vantaggio in pochi minuti. Che partenza del Barcellona: pressione massima, ter Stegen da dietro che fa il libero, la Pulce subito calda con un paio di dribbling da funambolo. Gli andalusi mettono la testa fuori con Muriel, Umtiti fa la statua, l’ex Samp spaventa il Camp Nou con un destro che esce di poco.

Al 23’ lancio perfetto di Luis Suarez per Paco Alcacer, Escudero interviene impacciato, l’attaccante blaugrana non sbaglia e fa 1-0. Una rete basta e avanza nel primo tempo, perché poi il ritmo scende. Il Siviglia ci prova, ma sempre con atteggiamento timido. Tutti a riposo.

Barça nel segno di Alcacer

Lo stadio festeggia Lionel Messi: 600 partite con la maglia del Barcellona. Ma occhio al Siviglia, che con Muriel suona la sveglia: come dire, ci siamo ancora. Al 59’ Sarabia va vicino all’1-1, un minuto dopo Pizarro di testa sigla il pareggio. Dentro Paulinho, out Iniesta. Blaugrana non bene nella ripresa: stanchi e appannati.

Berizzo vuole vincerla con i suoi, va dentro anche Nolito, l'ex di turno. Risponde Piqué con un destro da fuori: traversa. I sogni del Siviglia durano 6': Messi per Rakitic, cross dentro per Alcacer e riecco il vantaggio. Due palloni toccati, 2 gol. L'ex Valencia non aveva ancora mai segnato in Liga. Blaugrana con il cambio automatico: all'80' Rakitic chiede pure a gran voce (e ha ragione) un calcio di rigore per un fallo in area di Escudero. Non accade più nulla, da segnalare solo gli applausi di tutto lo stadio per Messi e compagni. 

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.