Serie A, altra scenata di Dybala: la Juventus non lo multa

Dopo il nervosismo mostrato a Udine, l'argentino ha reagito male alla sostituzione anche contro lo Sporting. Ma la società non vuole ingigantire il caso.

1k condivisioni 71 commenti 3 stelle

di

Share

L'inizio di stagione di Dybala con la maglia della Juventus era stato di livello altissimo: nelle prime giornate del campionato di Serie A, l'argentino ha trascinato la squadra bianconera a suon di gol e grandi prestazioni, dimostrando di non sentire il peso della maglia numero 10 che ha iniziato a portare sulle spalle da agosto.

Ma nell'ultimo mese, il rendimento della Joya è decisamente calato e a soffrirne è anche la formazione Campione d'Italia. Mantenere la stratosferica media realizzativa delle prime giornate di campionato era impensabile, ma il classe '93 ha inanellato una serie di brutte partite che lo hanno reso particolarmente nervoso.

L'emblema di questa inquietudine è stata la sostituzione nella partita di Serie A vinta dalla Juventus in casa dell'Udinese, quando al momento del cambio Dybala fu sorpreso dalle telecamere a mormorare qualche insulto, anche se non è chiaro se si rivolgesse ad Allegri. E nell'ultimo incontro di Champions League, si è presentata una situazione simile.

Dybala in Champions
Dybala nella partita contro lo Sporting Lisbona

Serie A, Dybala: l'argentino non sarà multato dalla Juventus dopo la scenata di Lisbona

All'83esimo minuto del match contro lo Sporting Lisbona, Allegri ha deciso di sostituire Dybala, che era stato uno dei peggiori in campo, per inserire Bernardeschi. Dopo essersi accomodato in panchina particolarmente scuro in volto, l'argentino ha espresso la sua frustrazione (non si capisce se nei confronti di se stesso o del cambio) scagliando via i parastinchi.

Una scenata che non farebbe piacere a nessuna società, figuriamoci alla Juventus che nel corso degli anni ha dimostrato di non tollerare queste situazioni. Eppure, secondo quanto raccolto dalla Gazzetta dello Sport e dalla Stampa, la decisione della dirigenza bianconera sarà quella di non prendere provvedimenti nei confronti della Joya, almeno dal punto pecuniario. 

La società bianconera non ha intenzione di ingigantire il caso con una multa nei confronti del suo numero 10, a cui però è stato fatto capire però che altre uscite simili non saranno tollerate. Situazione che va a completare il momento no di Dybala, che fra i rigori decisivi sbagliati in Serie A, le brutte partite in Champions e i problemi personali legati alla causa intentata contro di lui dal suo sponsor, sembra un altro giocatore rispetto a quello che aveva incantato Italia ed Europa a settembre.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.