Milan, Montella: "Da un po' di tempo sto assistendo al mio funerale"

L'allenatore rossonero parla dopo il pareggio di Europa League in casa dell'AEK Atene: "C'è da lavorare, ma oggi la squadra ha lottato: sono fiducioso".

Milan, le parole di Montella dopo l'AEK Atene

456 condivisioni 25 commenti 0 stelle

di

Share

Quella contro l'AEK Atene poteva essere la partita della svolta per il Milan: una vittoria in casa dei greci avrebbe permesso ai rossoneri di qualificarsi con due turni di anticipo ai sedicesimi di finale di Europa League, ma per la squadra di Vincenzo Montella c'era soprattutto bisogno di mostrare un gioco convincente.

L'incontro dello stadio Spyros Luis è invece terminato con uno scialbo 0-0, durante il quale il Milan non è riuscito quasi mai a rendersi pericoloso, replicando quasi totalmente la prestazione dell'andata giocata dalle due squadre solo 2 settimane fa a San Siro, finita col medesimo risultato.

Nel post-partita sono arrivate le dichiarazioni di Montella, che ad Atene non ha avuto la risposta che si aspettava dai suoi giocatori. Ma nonostante il momento negativo della squadra non accenni a chiudersi, l'ex allenatore di Sampdoria e Fiorentina continua a mostrarsi fiducioso, commentando le indiscrezioni sul suo futuro in maniera ironica.

Milan, Montella: "Sto assistendo al mio funerale"

Ascoltato ai microfoni di Sky Sport dopo l'incontro con l'AEK Atene, Montella ha parlato, usando una metafora decisamente insolita, del periodo difficile che sta passando il suo Milan, delle critiche che lui stesso sta ricevendo dall'inizio della crisi dei rossoneri e delle voci che vedrebbero la sua panchina in bilico.

Da un po' di tempo è come se stessi guardando da vivo il mio funerale, ed è un vantaggio perché si comprendono tante cose. Ma so che la società mi è vicina e mi sostiene.

Montella ha però voluto mostrare ottimismo nei confronti del futuro del Milan, sia in campionato che in Europa League. Il tecnico è convinto che il risultato di Atene non sia da buttar via e ha dichiarato di avere a disposizione dei giocatori determinati a migliorare una stagione che non è sicuramente iniziata nel migliore dei modi.

Siamo ancora primi in classifica, pensiamo a questo. Non è facile giocare in Europa, uno 0-0 in casa dell'AEK Atene non è disastroso. Il gruppo è ancora con la testa sul campo e i ragazzi sono disposti a lavorare per migliorare.

La classifica dei gironi di Europa League

La situazione di tutti e 12 i gruppi di Europa League: Milan e Atalanta rimandano la qualificazione ai sedicesimi di finale, la Lazio passa il turno con 2 giornate di anticipo.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.