Europa League, follia Evra: "emula" Cantona e dà un calcio a un tifoso

Il clamoroso episodio è avvenuto nel pre partita di Vitoria Guimaraes-Olympique Marsiglia: l'ex juventino ha risposto così agli attacchi di un tifoso francese.

Europa League, il calcio di Evra a un tifoso dell'Olympique Marsiglia

1k condivisioni 105 commenti 0 stelle

di

Share

Il paragone con Eric Cantona è scattato automatico. Con tutto lo stupore possibile per un episodio così clamoroso: "protagonista", Patrice Evra. L'ex terzino della Juventus ha sferrato un calcio in faccia a un tifoso, nell'immediato pre-partita di Europa League tra il suo Olympique Marsiglia e i padroni di casa del Vitoria Guimaraes.

Un match che l'avrebbe visto partire dalla panchina, ma che invece l'ha portato a rimediare l'espulsione ancor prima del fischio d'inizio. Un vero e proprio "record" per il difensore francese: mai nessuno, nella storia della competizione, aveva ricevuto il cartellino rosso nel pre-gara.

Il gesto è avvenuto davanti agli occhi increduli dei tifosi presenti all'Estadio Dom Afonso Henriques, tana dei Vitorianos. A scatenare la reazione fuori controllo di Evra, uno scambio di battute decisamente poco amichevole con uno dei supporter dell'OM presenti in Portogallo, per la quarta giornata del Gruppo I di Europa League. Durante tutto il riscaldamento, l'ex-bianconero era stato oggetto di cori ingiuriosi da parte dei propri sostenitori.

Evra, calcio in faccia a un tifoso in Europa League

Negli ultimi tempi, l'ex terzino del Manchester United è stato spesso bersagliato dalle critiche dei tifosi dell'Olympique Marsiglia. Come riportato dai cronisti presenti allo stadio di Guimares, un gruppo di sostenitori ospiti avrebbe scavalcato le recinzioni per avere un confronto con i giocatori di Rudi Garcia. Nessun chiarimento, però: di fronte agli ulteriori insulti, Evra ha reagito nel modo che potete vedere qui sotto:

Subito dopo quest'episodio, i compagni di squadra Rolando e Doria hanno accompagnato Patrice verso gli spogliatoi, mentre la situazione tornava progressivamente alla calma.

Il paragone "illustre" con Cantona

Come detto, il classe 1981 è stato allontanato dal terreno di gioco prima del fischio d'inizio: una "prima volta" assoluta nella storia dell'Europa League. Sui social però si è diffuso in un batter d'occhio il paragone con un precedente illustre: quello che, il 25 gennaio 1995, costò al connazionale Cantona uno stop forzato di 9 mesi. Colpa del calcio plateale rifilato, ai tempi dei Red Devils, a un tifoso del Crystal Palace.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.