UFC, Conor McGregor: "Mio figlio seguirà le mie orme"

Conor McGregor racconta la sua neo-paternità: quando sarà il momento sarà pronto ad iniziare il figlio alle arti marziali miste

Conor McGregor and his son Photo Credits: Conor McGregor official Twitter

1k condivisioni 11 commenti 5 stelle

di

Share

Conor McGregor ha le idee chiarissime su quello che sarà il suo ruolo da educatore. Il campione pesi leggeri UFC, divenuto padre di Conor Jack Jr. lo scorso 5 maggio, si è detto pronto ad allenare il suo primogenito sin dalla tenerissima età. Situazione certo un po' paradossale, non avendo il bambino ancora compiuto i 6 mesi di vita. Tuttavia "Notorius" sa quello che fa, ed è proprio in virtù di ciò che non si è posto problemi nel parlare del percorso di crescita che accompagnerà il figlio nel corso della sua vita.

Conor Jr's Christening! @augustxmcgregor

A post shared by Conor McGregor Official (@thenotoriousmma) on

D'altronde, quando tuo padre è uno dei fighter più popolari del momento, è più che normale aspettarsi una formazione d'élite sul campo delle arti marziali. Meno consueto invece l'iter di mini-allenamento del baby McGregor, che già adesso - stando alle parole del papà - si dedica a degli esercizi di squat con l'ausilio del genitore, atteso entro i primi mesi del 2018 dalla prima difesa titolata UFC a 155 libbre.

Get Ready for November. My story from the very beginning to the very top. Follow @NotoriousFilmOfficial to find out more #ad

A post shared by Conor McGregor Official (@thenotoriousmma) on

L'argomento Conor McGregor Jr. è venuto fuori nel corso di un Q&A tenutosi in quel di Glasgow, e che ha offerto all'irlandese l'opportunità di svelare un po' di retroscena legati alla vita da neo-papà.

Mio figlio è come una tela neutra. Appena crescerà lo allenerò nelle MMA. Credo che lo sport sia una delle cose migliori a cui possa andare incontro. Pensate, è già parecchio avanti rispetto alla sua età: a cinque mesi riesce a stare in piedi da solo, e fa anche un piccolo squat quando, giocando sulle mie gambe, lo tengo per le mani. Crescerò un ragazzo speciale, che sarà in grado di fare tante cose. Tuttavia non lo spingerò a combattere: Se vorrà farlo ne sarò felice, ma sarà una sua decisione.

UFC: McGregor vs Ferguson presto ufficiale?

Archiviato l'argomento paternità per McGregor è già tempo di tornare a parlare di sport. Il ritorno dell'irlandese all'interno dell'ottagono UFC è atteso entro i primi mesi del 2018. Scartata al momento la possibilità di un terzo incontro contro Nate Diaz, con le quotazioni di un match con l'attuale campione ad interim pesi leggeri Tony Ferguson che al contrario sembrano in netto rialzo. Chissà che la promotion non possa render noto il rientro del fighter di Dublino già questo fine settimana, magari con un annuncio a sorpresa che potrebbe arrivare anche nel corso di UFC 217, evento che troverà luogo nella notte tra sabato 4 e domenica 5 novembre al Madison Square Garden di New York.

Share

Vota

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.