Serie A, Rizzoli: "Ecco perché abbiamo sbagliato in Genoa - Juventus"

Il designatore degli arbitri ripercorre il percorso della moviola: "Al Ferraris peccato di esperienza". Ma promuove tutti: "Il sistema funziona, in Italia siamo avanti".

826 condivisioni 13 commenti

di

Share

Var costantemente sotto esame in Serie A. Immaginate una enorme bilancia: da una parte i verdetti positivi, dall’altra gli episodi dubbi non analizzati dalla moviola in campo. E tra scetticismo e pareri positivi, si va avanti. Parola di Nicola Rizzoli, designatore degli arbitri, che ammette qualche errore difendendo però l’operato dei direttori di gara.

Davanti al monitor o in campo, i fischietti funzionano. Il sistema Var è nuovo, certo, quasi normale avere qualche ‘bug’. Come l’episodio di Genoa - Juventus, seconda di campionato, con un rigore fischiato (dalla moviola) per i rossoblù con Galabinov in fuorigioco.

Si discute (e tanto) in Serie A sulle classiche questioni da moviola. Rizzoli però placa gli animi: l’Italia è avanti nella sperimentazione di una tecnologia che sarà sempre più protagonista nel calcio mondiale.

Serie A, arbitro e Var
Serie A, arbitro davanti al monitor Var

Serie A, Var: spiega tutto Rizzoli

Siamo alla seconda giornata della Serie A 2017/2018, il Var è ancora un oggetto misterioso. A Genova i rossoblù di Juric sfidano la Juventus. Dopo 18’’ Pandev porta in vantaggio i suoi, poi al 7’ il primo episodio da moviola. Rugani stende Galabinov, l’arbitro Banti lascia correre. Sbagliato: richiamo del Var, è rigore. Peccato solo che dalla regia non si accorgono della posizione di fuorigioco dell’attaccante bulgaro, che poi si presenta sul dischetto siglando il 2-0. Rizzoli spiega alla Domenica Sportiva:

Nel rigore dato al Genoa, il Var si è concentrato solo sul fallo, non prendendo in considerazione il fuorigioco perché è mancata questa percezione. Eravamo solo alla seconda giornata, abbiamo peccato di inesperienza.

Sulla moviola in generale:

Sono stati 414 gli episodi analizzati, la maggior parte sono dei silent check. Atalanta-Juventus? Bisogna conoscere bene il protocollo, che nasce per tutelare il gioco del calcio. Abbiamo annullato il gol per un fallo evidente di gioco. Per capire quale sia il limite per andare a ritroso non si guarda il tempo, bensì alla fase di attacco, quando essa comincia. I tempi lunghi? A volte ne vale la pena. Ma comunque sono stati ridotti rispetto all’inizio. Fa strano, ma è aumentato il gioco effettivo in confronto alla passata stagione.

Rizzoli conclude con un plauso ai propri arbitri:

Qualche rigore in più è stato dato ma è una statistica che va vista più alla lunga. La cosa interessante è capire come i calciatori con il Var abbiano cambiato atteggiamento nei confronti dell'arbitro. I direttori di gara non vengono sminuiti dalla tecnologia. Le polemiche nel campionato italiano sono pochissime. Negli altri campionati la moviola non è stata usata bene come da noi. Abbiamo cominciato un anno prima per essere più avanti degli altri.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.