Il segreto di Higuain? La dieta durante la sosta della Serie A

Tanto allenamento e regime alimentare controllato: così "El Pipita" è tornato goleador in campionato.

Gonzalo Higuain si allena con la Juventus

788 condivisioni 40 commenti

di

Share

Solamente poche settimane fa ci si domandava (lecitamente) cosa fosse successo a Gonzalo Higuain. L'attaccante juventino segnava, sì, ma in modo ben diverso dalla regolarità impressionante a cui ci ha abituato nel corso della sua carriera con le maglie di Real Madrid, Napoli e Juventus.

Un bottino scarno in questo suo avvio di stagione, sia in Serie A che nelle coppe, appesantito ulteriormente da qualche panchina di troppo riservatagli da Massimiliano Allegri e, soprattutto, la mancata convocazione del ct Jorge Sampaoli nell'Argentina.

Un insieme di fattori negativi che hanno spinto Higuain a reagire, come solo i grandi campioni sanno fare. È rimasto in silenzio, ha ascoltato le critiche e ne ha fatto tesoro. Poi è tornato a modo suo, in un big match, quello in cui ha steso praticamente da solo il Milan a San Siro, con due gioielli da mostrare a ripetizione nelle scuole calcio, che lo hanno fatto entrare di diritto nella storia della Serie A a 101 gol complessivi. Ha saputo trovare l'opportunità nascosta dietro la difficoltà in ogni cosa, paradossalmente anche nella non chiamata dell'Albiceleste.

Serie A, la dieta di Higuain

Esatto, perché mentre Messi trascinava l'Argentina alla qualificazione alla prossima Coppa del Mondo, Higuain è rimasto a Vinovo, dove ha iniziato a seguire un programma personalizzato di allenamenti e dieta. "Meno chili, più gol", è questo in sintesi il ragionamento portato avanti dal Pipita. Così ha svolto sedute di lavoro più intense rispetto alla norma (una sorta di nuova preparazione) e soprattutto ha seguito un regime alimentare specifico e controllato, aumentando l'assunzione di proteine e riducendo la massa grassa.

Aggiungiamoci pure il fattore orgoglio, come quello tentato di celare subito dopo la partita con i rossoneri, quando gli è stato domandato se i suoi gol fossero un messaggio per zittire i critici:

No, nessun messaggio. Io ho sempre continuato a lavorare e rimanere sereno, senza pensare alle critiche. Non le ascolto mai: né buone, né cattive.

Un mix letale che gli ha consentito di togliere un paio di chili dalla bilancia e ritrovare la fiducia in se stesso che aveva solo momentaneamente accantonato. La rete alla Spal e la doppietta al Milan sono la conferma che il lavoro è stato svolto alla perfezione e che Higuain è tornato la solita macchina da gol. E la classifica marcatori della Serie A, ora ha di nuovo un concorrente affamato. Sotto tutti i punti di vista.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.