Serie A, Juventus da 3 gol a partita: mai così bene dal 1951

Sono 33 le reti realizzate dai bianconeri in 11 partite di campionato

436 condivisioni 14 commenti

di

Share

12 reti in sei giorni, suddivise su tre incontri del torneo di Serie A: dopo i sei gol rifilati all'Udinese domenica scorsa, la Juventus ne ha serviti quattro alla SPAL, destinandone poi due alla porta di Donnarumma nella vittoria di sabato pomeriggio sul campo del Milan. Numeri che raccontano la macchina da gol bianconera, capace sin qui di mettere a segno 33 centri in 11 partite di campionato.

La doppietta di Gonzalo Higuain sul prato di San Siro è solo l'ultima tappa di un cammino sin qui in grado di fruttare 28 punti in classifica, con punti ceduti solo sul campo dell'Atalanta (2-2) e in casa contro la Lazio (ko per 1-2): la vera novità per le bocche da fuoco della Juventus è però la capacità di bucare la porta avversaria. Mai a secco nella Serie A 2017/2018, la formazione guidata da Massimiliano Allegri ha reagito alle partenze di Dani Alves e Bonucci, cause della perdita di alcuni equilibri nel reparto arretrato in avvio di stagione, con una crescita esponenziale della produzione offensiva.

La miglior difesa è l'attacco? Risposta positiva, se la domanda è rivolta alla Juventus edizione 2017/2018. Che nella scorsa stagione, dopo 11 giornate di campionato, aveva incassato 8 reti, 2 in meno della stagione in corso, ma aveva anche realizzato 23 reti. Un saldo di -10 rispetto a quanto prodotto nell'attuale Serie A. Guardando ai cinque principali campionati europei, volando dall'Italia in Premier League, Ligue 1, Liga e Bundesliga, solo Manchester City e Paris Saint-Germain hanno fatto meglio dei bianconeri, rispettivamente con 35 e 34 centri all'attivo.

Serie A, Juventus macchina da gol: 33 reti in 11 partite, nessuno così bene dal 1951

A guidare la classifica dei marcatori della Juventus è Paulo Dybala: il numero 10, dopo un avvio lampo condito da 8 reti nelle prime 4 partite di Serie A, ha vissuto un settembre in calo prima di riprendere a trovare la via della rete con regolarità: sono 11 le reti della Joya in campionato, seguito nella graduatoria interna da Higuain, fresco di superamento di quota 100 reti nel massimo torneo italiano. Per il Pipita sono 6 i centri, elenco nel quale brilla la doppietta realizzata al Milan. Nomi che brillano in un reparto avanzato completato da Mandžukić, Douglas Costa, Bernardeschi e Cuadrado, in attesa di Pjaca.

Una macchina da gol, quella della Juventus, senza eguali in Italia dopo il sorpasso registrato sul Napoli, due dei club che si contendono lo scudetto per la stagione 2017/2018. Per risalire all’ultima volta in cui i bianconeri avevano segnato così tanto in Serie A dopo 11 turni bisogna andare indietro nel tempo di ben 66 anni: stagione 1950/1951, era la Juventus di Boniperti e John Hansen. Nella stessa annata fu registrato il record assoluto in Serie A, detenuto dal Milan del tridente formato da Gren, Nordahl e Liedholm, noto come il “Gre-No-Li”,  capace di mettere a segno 37 reti nelle prime 11 giornate, praticamente quasi 4 gol ogni 90′. Tempi troppo lontani per poter essere comparati al calcio attuale: stringendo il cerchio agli ultimi 20 anni, il precedente primato era dell'Inter edizione 2009/2010: 28 reti in 11 turni. Ben cinque centri in meno dei ragazzi di Allegri oggi.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.