Calciomercato Torino: Mihajlovic al capolinea? I nomi per sostituirlo

Si complica la situazione del tecnico sulla panchina del Torino che, in attesa della partita contro il Cagliari, inizia a vagliare le alternative. Mazzarri in pole.

284 condivisioni 13 commenti

di

Share

Dodicesimo posto in Serie A, 10 partite giocate, 3 vittorie, 4 pareggi e 3 sconfitte. Il rendimento della squadra è il principale fattore che ha portato la dirigenza granata a pensare ad un intervento sul calciomercato per trovare un sostituto di Sinisa Mihajlovic. L'ex allenatore del Milan sarà sulla panchina del Toro almeno fino al match di domenica contro il Cagliari, ma con parecchia pressione addosso: ora non può più sbagliare.

L'ambiente che circonda il tecnico serbo è molto caldo, c'è troppo nervosismo e si palesa in modo evidente durante i novanta minuti. La tensione è alta, le urla sono troppe e il momento è davvero difficile, ma non arriva una vera reazione da parte dei calciatori, spenti e demoralizzati, tutto l'opposto della scorsa stagione.

Sinisa Mihajlovic, allenatore del Torino.

Certo, l'assenza di Belotti, trascinatore oltre che grande attaccante, ha inciso sui risultati del Torino, che ha perso sì con tre squadre forti come Juventus, Roma e Torino, ma che ha racimolato appena quattro punti contro Bologna, Samp, Verona e Crotone. Oltre ai pochi successi raggiunti in campionato, la dirigenza non ha gradito l'atteggiamento dell'allenatore e soprattutto dei giocatori, che sembrano aver perso quello spirito granata che l'anno scorso infiammava le partite. Il Direttore Sportivo Gianluca Petracchi ha parlato ai microfoni di Torino Channel, con parole forti che fanno pensare ad un possibile intervento sul calciomercato.

Sono saltati meccanismi importanti. Gli scricchiolii che ho avvertito e le mie previsioni sono stati confermati dai fatti. Pensavamo bastasse la qualità per vincere, ma se non hai rabbia agonistica e lo spirito giusto per combattere allora non vai da nessuna parte. Dobbiamo ritrovarci e ripartire subito, le possibilità ci sono. D’ora in avanti basta chiacchiere, pensiamo solo al campo. Pensiamo a ritrovare l’ardore granata che l’anno scorso ci ha permesso di fare tante belle partite.

Il Torino lavora sul calciomercato, ma Sinisa vuole rimanere

Tante critiche ruotano attorno a tecnico e giocatori, ma Mihajlovic ha risposto con fermezza a chi lo vuole via da Torino. Lui è pronto a giocarsi le sue carte fino alla fine, e vuole cambiare definitivamente le cose. È arrivato il momento di riprendere in mano la situazione e per farlo Sinisa sceglie il pugno di ferro, per tornare a far vedere un Torino combattivo e gagliardo, scomparso dopo la brutta batosta contro la Juventus alla sesta giornata.

Mi fanno arrabbiare i risultati che non arrivano, qualcosa si è inceppato e qualcosa va cambiato, forse anche nel mio atteggiamento. Pensavo di avere una squadra matura. Se avrò ancora tempo lo farò a modo mio. Azzeriamo tutto, si riparte e cambia anche Sinisa. Ma non è una resa. Ora si fa come dico io e basta. Non ci sono democrazie.

Il Torino cerca alternative a Sinisa Mihajlovic.

Mihajlovic ha davvero poco tempo a disposizione per cambiare la sua posizione, attualmente in bilico. Nel frattempo la dirigenza inizia a pensare ad un possibile sostituto in caso di esonero del serbo. In pole position c'è Walter Mazzarri, già in passato sfiorato dai granata per il post-Ventura. L'ex allenatore di Inter e Watford gradirebbe la meta, ma troverebbe una squadra con poche alternative per il suo classico modulo con la difesa a tre, uno scoglio che potrà però essere scavalcato.

Subito dopo Mazzarri sembra aprirsi la pista Paulo Sousa, ex Fiorentina, ma da non sottovalutare quella che porta invece a Serse Cosmi. Più staccati invece altri due italiani: Guidolin e Reja, con quest'ultimo tornerebbe sulla panchina del Toro dopo la stagione 1997-98. Per ora il Torino rimane con Mihajlovic, ma la sfida col Cagliari sarà decisiva per il futuro del tecnico serbo. La società riflette, osserva e lavora in caso di esonero ad un nuovo nome sul calciomercato.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.