Serie A, Suso su Milan-Juventus: "Se segno a Buffon torno a piedi"

Anticipo di lusso nella decima giornata di Serie A: alle ore 18 di sabato 28 novembre la Juventus farà visita al Milan, con Suso che stuzzica Buffon.

948 condivisioni 70 commenti

di

Share

Neanche il tempo di metabolizzare gioie e dolori del turno infrasettimanale di Serie A che è già tempo di pensare nuovamente al campo. Nel primo anticipo della decima giornata toccherà infatti a Milan e Juventus contendersi i tre punti in quello che si presenta come il big match più intrigante di questo weekend calcistico. Ennesima prova del nove per Vincenzo Montella, chiamato a confermare quanto di buono visto in casa del Chievo, con il 4-1 del Bentegodi che ha permesso ai rossoneri di scacciare momentaneamente i fantasmi aleggianti sulla squadra meneghina.

Gasperini? Non so se senza di lui mi sarei perso, ma senza dubbio è stato importante per me. Mi ha fatto sentire protagonista nel corso della mia esperienza al Genoa. Alle volte sento il mister tuttora, visto il buonissimo rapporto che ci lega.

(Suso sulla sua esperienza al Genoa)

Juventus che invece è reduce anch'essa da un 4-1, ma in casa contro la Spal. Bianconeri che arrivano a San Siro con tutti i favori del pronostico, pur consci di trovarsi contro quella che, ad oggi, sembra essere la squadra più imprevedibile di tutta la Serie A. Gli uomini di Allegri dovranno dunque stare attenti a non sottovalutare un Milan che, come confermato anche da Suso in conferenza stampa, si è stretto attorno al suo allenatore.

Proprio Suso è forse il giocatore che più di tutti si è caricato sulle spalle le sorti di questo nuovo Milan, nel bene e nel male. 4 gol e 3 assist in 9 partite per lo spagnolo ex Liverpool, che ha promesso di tornare a piedi a casa qualora riuscisse a segnare anche a Gigi Buffon.

Se segno a Gigi torno a casa a piedi, tanto abito a 50 metri dallo stadio. Scherzi a parte, l'importante è vincere: la Juventus è più forte di noi, altrimenti non sarebbe lì dov'è. Noi però abbiamo il dovere di prendere almeno un punto. La qualificazione in Champions League? Dobbiamo guardare a noi stessi, d'altronde è ancora troppo presto. Possiamo farcela, ma solo facendo tesoro dei nostri errori.

Con chi mi trovo meglio in attacco? Con tutti e tre. Kalinic è uno esperto, mentre Cutrone è molto giovane. Silva? Lui è davvero forte, ed ha anche fatto tanti gol. Su Montella vi dico che mi ha dato molto, la squadra è tutta con lui. Prima del Chievo eravamo bloccati, la vittoria è servita per prendere fiducia nei nostri mezzi.

Vota anche tu!

Serie A, Milan: è Suso l'arma in più dei rossoneri in questo inizio di stagione?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Serie A: Suso via dal Milan senza Champions League?

Nel corso della conferenza stampa odierna c'è stato anche modo di soffermarsi sul futuro di Suso. L'esterno offensivo iberico è stato più volte additato come uno dei probabili partenti in caso di mancata qualificazione in Champions League da parte del Milan, e questo indipendentemente dal recente rinnovo di contratto. Ciò nonostante, lo stesso calciatore ha glissato al riguardo, dicendosi pronto a rimanere in rossonero per tanto tempo e rispedendo al mittente le voci che lo vorrebbero lontano dalla Serie A.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.