Copa del Rey, il Real Madrid giocherà all'Estadio... Fernando Torres

La squadra di Zidane giocherà all'Estadio Fernando Torres: un nome tutto colchoneros che caratterizzerà la partita di Copa del Rey contro il Fuenlabrada.

905 condivisioni 7 commenti

di

Share

Ah, 'la Copa dei sogni'. Sì, AS l'ha definita così: vero, Real Madrid? Insomma, Zidane la vuole vincere. Anzi, deve. In fondo la Copa del Rey è l'unico trofeo che manca nella sua bacheca personale. Per questo testa solo al presente. E a... Fernado Torres: non il giocatore dell'Atletico, bensì lo stadio del Fuenlabrada.

Questa squadra ha un nome difficile da memorizzare, società di Segunda Divisiòn B della comunità di Madrid. Città di quasi 200mila abitanti dove è nato proprio il centravanti dell'Atletico Madrid. Insomma, l'impianto non è legato ad un semplice caso di omonimia, ma in quegli spalti aleggia proprio l'animo di un gran pezzo di storia e presente colchoners. E così, questa sera, per il Real Madrid sarà quasi un derby.

Zidane in campo manderà diversi canterani. Poi, domenica, per il Real Madrid ci sarà la trasferta di Girona. Vincere, vincere e vincere: i blancos non si vogliono fermare in un momento della stagione dove immagazzinare punti è senza dubbio il fattore più importante. Intanto la Copa, nel segno di Fernando Torres.

Real Madrid, sei pronto per il Fernando Torres?

Il bello delle coppe nazionali è che le distanze si annullano. Poco importa il campionato, la classifica e i valori: si parte alla pari. Si sogna. Magari come un Niño, come lui, Fernando Torres. Fiero colchoneros e cittadino di Fuenlabrada. Una squadra che scherza contro i campioni d'Europa: favorito il Real Madrid? Macché, "Le statistiche dicono che un favorito chiaro non c'è...". In fondo le due squadre non si sono mai affrontate.

Altra storia per Zidane, però. Che il 7 settembre 2014, all'Estadio Fernando Torres, da allenatore della Castilla del Real Madrid, incappò proprio in una sconfitta contro il Fuenlabrada. Intanto Antonio Calderon, l'allenatore della squadra, ha spiegato come l'obiettivo dei suoi ragazzi sia la promozione, definendo le due partire di Copa contro il Real come due piacevoli distrazioni. Zidane, invece, punterà a rodare la squadra e fare degli esperimenti: sotto la lente d'ingrandimento saranno Dani Ceballos, Borja Mayoral, Marcos Llorente e Jesus Vallejo. Attenzione, però, vietato dimenticarsi di Fernando Torres...

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.