Champions League, ecco chi può qualificarsi già nel prossimo turno

La 4ª giornata emana già il profumo di primi verdetti: gruppo per gruppo, scopriamo chi sono le squadre che potrebbero già ottenere il pass per gli ottavi.

319 condivisioni 0 commenti

di

Share

La Champions League è già affascinante di suo, sia chiaro. Ma è quando comincia a emettere i primi verdetti, che diventa terribilmente irresistibile. Questo per dire che, sì, ci siamo. O meglio, potremmo esserci. Perché la 4ª giornata promette di regalare i primi pass alle squadre brave, quelle che finora hanno solamente vinto. E che, da buone formiche, hanno messo da parte quanto basta per piazzare almeno un piede agli ottavi.

La due giorni che va da martedì 31 ottobre a mercoledì 1° novembre, insomma, potrebbe consegnare già i primi diplomi. Soprattutto in quei cinque gironi, sugli otto totali, in cui la capolista ha fatto en plein: con 9 punti dopo tre partite, la qualificazione matematica (non da prima, magari) è più di una velleità.

Ecco allora che Manchester United e Basilea (Gruppo A), Paris Saint-Germain e Bayern Monaco (B), Barcellona e Juventus (D), Manchester City (F) e Besiktas (G) possono chiudere la pratica del passaggio del turno. Più complicato il discorso per quanto riguarda il Gruppo C e l'H: nel primo, il Chelsea ha conquistato finora 7 punti; gli stessi che, nel secondo, vantano sia Real Madrid che Tottenham. Regnerà di sicuro ancora il dubbio, invece, nel Gruppo E: Liverpool e Spartak Mosca sono in testa con appena 5 punti.

Champions League 2017/2018: chi va in semifinale?

Vota

Champions League, le squadre che possono già qualificarsi

Andiamo a scoprire allora nel dettaglio chi potrebbe garantirsi la qualificazione agli ottavi già alla quarta giornata e quali sarebbero in caso gli incastri richiesti. Prima ricordiamo però l'ordine dei criteri utilizzati, nel caso in cui due o più squadre dovessero concludere il girone a pari punti:

  • maggior numero di punti negli scontri diretti (classifica avulsa)
  • miglior differenza reti negli scontri diretti
  • maggior numero di gol segnati negli scontri diretti
  • maggior numero di gol segnati fuori casa negli scontri diretti
  • questi primi quattro criteri vengono riapplicati nel caso in cui permanga la parità tra due squadre
  • miglior differenza reti generale nel girone
  • maggior numero di gol segnati nel girone
  • miglior coefficiente UEFA.

Il quadro completo delle partite

Gruppo A: chance Manchester United

Partiamo così dal girone del Manchester United: i Red Devils sono primi con 9 punti, inseguiti dal Basilea a 6. In zona Europa League il CSKA Mosca, con 3 punti, mentre il Benfica è ancora fermo a zero. Il prossimo turno vedrà Mourinho sfidare a Old Trafford proprio le Aquile portoghesi, mentre gli svizzeri ospiteranno in casa la formazione russa. Il Manchester United potrebbe già qualificarsi con due giornate di anticipo se:

  • vince contro il Benfica e il CSKA perde o al massimo pareggio in casa del Basilea (Manchester United 12 pt, Basilea 9 o 7, CSKA 4 o 3, Benfica 0)
  • pareggia con il Benfica e il Basilea supera il CSKA (Manchester United 10 pt, Basilea 9, CSKA 3, Benfica 1).

Nel caso in cui la distanza tra United e CSKA dovesse rimanere di 6 punti, l'ultimo baluardo sarebbe il secondo scontro diretto ancora da disputare: dopo il 4-1 dell'andata a Mosca, la formazione dello Special One potrebbe in ogni caso considerarsi virtualmente qualificata.

Per quanto riguarda il Basilea, invece, basterebbe battere il CSKA per blindare almeno il secondo posto: dopo aver vinto 2-0 in Russia, gli svizzeri hanno la possibilità di salire a 9 punti e lasciare i moscoviti a 3 (con entrambi gli scontri diretti a favore, 6 punti di distanza sarebbero sufficienti).

Gruppo B: PSG per chiudere la pratica

Cinque gol al Celtic, tre al Bayern Monaco, quattro all'Anderlecht: quella del Paris Saint-Germain è stata finora una marcia trionfale. Gli uomini di Emery - impegnati in casa contro i belgi - sono a un passo dall'assicurarsi il biglietto per gli ottavi. Si qualificano se:

  • vincono contro l'Anderlecht e il Celtic perde o al massimo pareggia con il Bayern (PSG 12 pt, Bayern Monaco 9 o 7, Celtic 4 o 3, Anderlecht 0)
  • pareggiano con l'Anderlecht e il Celtic perde con il Bayern Monaco (PSG 10, Bayern Monaco 9, Celtic 3, Anderlecht 1).

Come nel caso del Manchester United, la vittoria per 5-0 contro gli scozzesi (alla prima giornata) proietterebbe i parigini al turno successivo anche con "soli" 6 punti di distacco dal Celtic.

Nel Gruppo B anche il Bayern Monaco ha la chance per mettere in cassaforte la qualificazione: ai bavaresi, che hanno già vinto 3-0 contro il Celtic, basta fare il bis a Glasgow e lasciarsi la formazione di Brendan Rodgers a sei punti.

Gruppo, il PSG è primo con 9 punti
Il PSG comanda il Gruppo A con 9 punti

Gruppo C: incastro complicato per il Chelsea

Ad Antonio Conte serve esclusivamente questo incastro per sperare nella qualificazione matematica già nel prossimo turno. Il Chelsea deve :

  • vincere contro la Roma all'Olimpico e sperare che il Qarabag blocchi ancora una volta l'Atletico Madrid sul pareggio (la classifica direbbe Chelsea 10 pt, Roma 5, Atletico Madrid 3, Qarabag 2).

Se gli azeri riuscissero addirittura a espugnare il Wanda Metropolitano, i Blues sarebbero comunque virtualmente agli ottavi: il divario con il Qarabag sarebbe di 6 punti (10 contro 4) e il 6-0 dell'andata a Stamford Bridge costituirebbe una solidissima ipoteca.

Gruppo D: il Barcellona a un passo

Come il Manchester United e il PSG, anche il Barcellona guida il proprio girone a punteggio pieno. I blaugrana di Valverde - di scena ad Atene - si qualificano matematicamente se:

  • vincono contro l'Olympiakos e lo Sporting Lisbona perde o al massimo pareggia in casa con la Juventus (Barcellona 12 pt, Juventus 9 o 7, Sporting Lisbona 4 o 3, Olympiakos 0)
  • pareggia con l'Olympiakos e lo Sporting perde contro la Juve (Barcellona 10 pt, Juventus 9, Sporting Lisbona 3, Olympiakos 0).

Se il divario con i portoghesi rimanesse invece di sei punti, i catalani avrebbero già dalla loro la vittoria per 1-0 a Lisbona (seconda giornata). Dal canto suo, i bianconeri passerebbero il turno se battessero di nuovo lo Sporting, dopo aver già vinto nel match dell'Allianz Stadium.

La Juventus sarà impegnata a Lisbona con lo Sporting
Juventus a Lisbona per blindare almeno il secondo posto

Gruppo E: parola d'ordine, equilibrio

È l'unico girone in cui nessuna, tra Liverpool (5 punti), Spartak Mosca (5), Siviglia (4) e Maribor (1), possono già considerarsi qualificate al termine della prossima giornata. Anche nel caso in cui il Liverpool vincesse in casa con gli sloveni e i russi superassero a Mosca gli andalusi, la distanza massima tra le prime due e la terza sarebbe appena di 4 punti.

Gruppo F: per il Manchester City missione Napoli

Si ritorna a una capolista a punteggio pieno: il Manchester City. Dopo aver battuto il Napoli all'Etihad Stadium, la formazione di Guardiola sarà chiamata all'esame del San Paolo. Gli inglesi hanno ben due risultati a favore per assicurarsi la qualificazione matematica, proprio in virtù della logica degli scontri diretti. Si qualificano se:

  • vincono o pareggiano con il Napoli: la distanza sarebbe rispettivamente di 9 o 6 punti, sufficienti a rendere impossibile l'aggancio degli uomini di Sarri.

Per lo Shakhtar Donetsk, invece, il margine massimo da poter raggiungere nel prossimo turno è di 6 punti di vantaggio rispetto al Napoli (in caso di vittoria in casa contro il Feyenoord e ko degli azzurri con il City): con il secondo scontro diretto ancora da disputare (all'andata hanno vinto 2-1), la qualificazione non sarebbe ancora al sicuro.

Sarri e Guardiola
Dall'Etihad Stadium al San Paolo: stavolta sarà Sarri a fare gli onori di casa con Guardiola

Gruppo G: il Besiktas sogna

Come le big d'Europa: il Besiktas ha conquistato 9 punti nelle prime tre giornate. I turchi si qualificano matematicamente se:

  • vincono in casa contro il Monaco a prescindere dal risultato di Porto-Lipsia (Besiktas 12 pt, Lipsia 7, Porto 3, Monaco 1 oppure Besiktas 12 pt, Lipsia 5, Porto 4, Monaco 1 oppure Besiktas 12 pt, Porto 6, Lipsia 4, Monaco 1)
  • pareggiano con il Monaco e il Porto perde con il Lipsia (Besiktas 10, Lipsia 7, Porto 3, Monaco 2).

Il pareggio proietterebbe la squadra di Istanbul anche nel caso in cui Porto e Lipsia pareggiassero oppure i lusitani superassero i tedeschi: in entrambi i casi, il Besiktas avrebbe un vantaggio di 6 punti sul terzo posto, con gli scontri diretti vinti all'andata sia in casa del Porto (3-1) che in Turchia con il Lipsia (2-0).

Gruppo H: testa a testa Real Madrid-Tottenham

Chiudiamo con il girone che vede al vertice il duo Real Madrid e Tottenham. Dopo l'1-1 del Santiago Bernabeu, gli Spurs ospiteranno i blancos: una di loro due potrebbe già qualificarsi agli ottavi di Champions League. Tutto dipenderà anche dal risultato del Borussia Dortmund, impegnato in casa contro l'Apoel Nicosia. Insomma, il Real Madrid si qualifica se:

  • vince a Londra e Borussia Dortmund-Apoel Nicosia finisce in pareggio (Real Madrid 10 pt, Tottenham 7, Borussia Dortmund 2, Apoel Nicosia 2).

Stesso discorso per la formazione di Pochettino, dal momento che gli Spurs si qualificano se:

  • vincono in casa contro i campioni in carica e Borussia Dortmund-Apoel Nicosia finisce in pareggio (Tottenham 10, Real Madrid 7, Borussia Dortmund 2, Apoel Nicosia 2).

Sia Real che Tottenham avrebbero anche la possibilità di mantenere 6 punti di vantaggio sul terzo posto: in quel caso la qualificazione non sarebbe matematica, ma avrebbero dalla loro lo scontro diretto già vinto contro Borussia Dortmund (3-1 casalingo per gli Spurs, stesso risultato ma in trasferta per gli spagnoli) e Apoel Nicosia (3-0 per le merengues a Madrid, 3-0 fuori casa per i londinesi).

Le classifiche dei gironi dopo tre giornate

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.