Bundesliga, l'annuncio di Reus: "Non rinnoverò col Borussia Dortmund"

Il 'piccolo mago' sciocca i tifosi annunciando l'addio entro il 2019: "Ma non so dove andrò, devo essere onesto". Su di lui ci sono già Manchester United e Arsenal.

2k condivisioni 128 commenti

di

Share

Marco Reus ha deciso, nel 2019 saluterà il Borussia Dortmund e probabilmente anche la Bundesliga. La notizia arriva come un fulmine a ciel sereno per i tifosi gialloneri che attendono da maggio di poterlo ammirare nuovamente sul rettangolo di gioco. La rottura parziale del legamento crociato, rimediata nella finale di Coppa di Germania vinta dai suoi contro l’Eintracht di Francoforte alla fine della passata stagione, lo tiene fermo ai box ormai da più di cinque mesi. E il rientro è tutt’altro che vicino. 

Lo staff medico dei gialloneri ha già fatto sapere che difficilmente Reus potrà tornare a disposizione di Peter Bosz prima di marzo. Davvero una grande perdita per il Dortmund, protagonista in questo avvio di stagione di un bel testa a testa con il Bayern Monaco per la corsa alla conquista della Bundesliga

Se l’ex pupillo di Jurgen Klopp dovesse riuscire a recuperare per la seconda parte della stagione, avrà poco tempo per guadagnarsi un Mondiale che insegue da più di 4 anni: solo tre mesi per convincere il selezionatore della nazionale tedesca Joachim Löw in vista di Russia 2018. ‘Il piccolo mago’ non vuole che si ripeta quanto accaduto nel 2014, quando a poche settimane dall’inizio del torneo dovette alzare bandiera bianca per un problema ai legamenti della caviglia. Marco Reus continua a cullare il suo sogno, nonostante i tanti problemi che caratterizzano da diversi anni la sua carriera da professionista in Bundesliga. Giocate sopraffine e infortuni: nelle ultime stagioni la sua vita da calciatore è stata un’altalena.

Bundesliga, Reus pronto a lasciare il Borussia Dortmund

Scorrono lentamente i suoi giorni all’ombra del Westfalenstadion, tra la voglia matta di bruciare le tappe per il rientro in campo e l’affascinante idea di dare nuovi stimoli alla sua carriera. A quanto pare, Marco Reus ha già deciso il suo futuro e non ha nessuna intenzione di nasconderlo:

Nel 2019 avrò l'ultima occasione per provare qualcosa di diverso

Intenzioni chiare, scelta presa. Rimarrà deluso chi credeva che il talento di Dortmund potesse chiudere la sua carriera con la maglia del club che l’ha cresciuto e ha deciso di puntare su di lui anche nel febbraio del 2015, prolungando il suo vincolo contrattuale fino al 2019. Nonostante i suoi (già noti) problemi fisici, la società lo confermò convinta delle sue qualità, ma ora all’orizzonte ci sono nuove opportunità:

Ci sono quattro o cinque club internazionali dove mi piacerebbe giocare. Il 31 maggio 2019 avrò 30 anni e il contratto che firmerò sarà l'ultimo grande contratto che potrò ottenere. Sarà l'ultima occasione per provare qualcosa di diverso.

 

In Inghilterra si parla molto di un suo possibile approdo al Manchester United o all’Arsenal, Mourinho e Wenger sono ammiratori tutt’altro che segreti:

Devo essere onesto, non so ancora dove andrò. Al momento sono molto contento qui e non penso a cosa accadrà dopo il 2019, ma naturalmente arriverà il momento dove mi dovrò sedere, riflettere e decidere cosa è meglio per me

In attesa del ritorno in campo, Reus fa partire l’asta. Una nuova lezione per i tifosi del Borussia Dortmund: mai dare nulla di scontato, soprattutto nel calcio.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.