Serie A, Lazio e Lotito: "Famo 'sta sceneggiata". Poi la smentita...

Il presidente del club biancoceleste ha smentito di aver pronunciato parole irriguardose e irridenti nei confronti della comunità ebraica romana. Ma spunta un audio.

1k condivisioni 121 commenti

di

Share

La vicenda degli adesivi con l'effigie di Anna Frank in maglia romanista continua a gettare scompiglio non solo nella Lazio ma in tutta la Serie A, nonostante i vertici del club abbiano subito preso le distanze dagli autori di quello che, da qualunque angolatura lo si guardi, è un atto di razzismo.

Tutte le componenti del mondo del calcio si sono immediatamente dissociate dall'episodio: la Figc ha chiesto un minuto di silenzio prima dei match del decimo turno del nostro massimo campionato, mentre la Lega ha deciso che i capitani scendano in campo con "Il diario" di Anna Frank e "Se questo è un uomo" di Primo Levi, per donarli ai bambini che li accompagnano, come ha già fatto Icardi ieri sera prima di Inter-Sampdoria.

Intanto gli ultrà della squadra biancazzurra hanno annunciato che non seguiranno i loro beniamini nella trasferta di stasera a Bologna. Gli Irriducibili hanno emesso un comunicato in cui hanno dichiarato di non voler prestare il fianco a strumentalizzazioni per il bene del club.

Serie A, Lazio e Lotito: "Famo 'sta sceneggiata"

Intanto ieri mattina il presidente della Lazio Claudio Lotito, accompagnato da una delegazione della squadra, ha deposto tre corone di fiori al Tempio Maggiore, continuando a condannare davanti alle telecamere l'insano gesto razzista. Ma Il Messaggero ha svelato che la sera precedente alcuni passeggeri del suo stesso aereo lo avrebbero ascoltato mentre, con un collaboratore, si lasciava andare a discorsi di segno opposto:

Il rabbino sta a New York. Er vice-rabbino ci sarà? Non valgono un ca*** questi. Hai capito come stamo? Famo 'sta sceneggiata.

Lotito di spalle
Lotito, di spalle, davanti a una delle corone. A sinistra Wallace

Poi arriva la smentita

Mentre Inzaghi cercava di tenere alta la concentrazione della squadra impegnata stasera nel 10mo turno di Serie A, stamattina Lotito ha affidato la smentita ai microfoni di Agorà, dove ha dichiarato di non aver mai pronunciato quelle frasi e di aver dormito per tutto il tempo del viaggio in aereo da Milano a Roma:

Sono tutte cose totalmente costruite. Io sono contro ogni tipo di strumentalizzazione.

Ma spunta l'audio

La burrasca però non si placa perché Il Messaggero ha rincarato la dose pubblicando sul proprio sito quello che parrebbe essere l'audio, a dire il vero piuttosto confuso, con le frasi attribuite a Lotito. Nel frattempo la Procura federale, in attesa di ricevere tutti gli atti, ha aperto un'indagine sportiva sulla vicenda. La Lazio, attualmente terza in Serie A insieme alla Juventus, è recidiva: se dovesse essere accertata una responsabilità oggettiva, il club rischia una sanzione pari a uno o più turni da giocare a porte chiuse.

Qual è l'attaccante più forte della Serie A?

Vota

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.