Serie A, Inter: Icardi a quota 100 gol in carriera ad appena 24 anni

Con la doppietta di ieri l'attaccante nerazzurro ha staccato van Basten nella classifica dei migliori marcatori del nostro torneo.

1k condivisioni 22 commenti

di

Share

Quando si dice vivere intensamente. Mauro Icardi ha solo 24 anni e un bagaglio di esperienze, di vita e professionali che farebbero impallidire leggende del mondo dello sport alla soglia della mezza età. Tra le altre cose, il bomber di Rosario ha due splendide bambine, una biografia esplosiva che tanto ha fatto parlare di lui e, soprattutto, ben 100 reti in Italia da professionista.

Basterebbe questo per spiegare chi è il "El niño del partido". Mauro brucia i tempi, non solo in campo quando lascia sul posto i suoi marcatori, ma anche nella vita. Determinato e risoluto, giocatore insostituibile per gli allenatori che si sono succeduti sulla panchina dei nerazzurri dal 2013, anno del suo approdo ad Appiano Gentile.

Anche ieri sera, nell'anticipo della decima giornata di Serie A, ha trascinato la sua Inter segnando due gol alla Sampdoria, la squadra che l’ha lanciato nel calcio che conta. Nel 2011 l’arrivo in blucerchiato dopo l’addio al Barcellona e le dolorose bocciature di Napoli e Juventus. Icardi ha dribblato le difficoltà e ha scaraventato in porta la rete del successo: così ha raggiunto l’Inter che ha deciso di puntare sulle sue qualità e la sua fame, affidandogli la fascia da capitano, stretta intorno al suo braccio dall'età di 23 anni.

Serie A, Icardi: 100 gol in Italia a soli 24 anni

Sul campo i risultati stanno dando ragione alla scelta nerazzurra, perché i numeri di Icardi sono da capogiro: un rendimento costante, supportato da una crescita esponenziale. Carisma e cinismo al servizio dell’Inter: ieri è arrivato a cifra tonda con i 100 i gol raggiunti in carriera tra Serie A, Serie B e coppe, con le maglie di Inter e Sampdoria. È andato a segno 89 volte con la maglia nerazzurra, 11 con quella blucerchiata (1 in serie cadetta).

Considerando solo la Serie A, sono addirittura 92 le reti realizzate che gli permettono di staccare un certo Marco van Basten (che si è fermato a 90) e lo portano alla 93esima posizione nella classifica generale di tutti i tempi dei marcatori nel nostro campionato. Nel torneo in corso è già arrivato a quota 11 gol in 10 gare giocate.

La doppia cifra è stata conquistata in tempi record, il suo primo piccolo traguardo stagionale. Non che ci fossero particolari dubbi sul raggiungimento, visto che adesso sono 4 anni di fila che ci riesce. Niente male, non c’è che dire. I tifosi nerazzurri sognano, anche perché il loro ultimo bomber di grado di fare un percorso simile è stato Christian Vieri, non uno qualsiasi. Per raggiungere l’ariete di Bologna, però, serviranno altre due annate a grandi livelli (e soprattutto da giocatore dell'Inter), visto che "Bobo" può vantarsi di aver superato le 9 segnature stagionali per ben sei volte consecutive. Ciò che conta adesso però è solo la sua doppietta di ieri, che ha steso la Sampdoria e illuminato la notte di San Siro, consegnando al club di Zhang Jindong il primato provvisorio nella classifica di Serie A: per Icardi, una serata davvero perfetta.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.