Real Madrid, a Girona senza il pullman ufficiale: allarme sicurezza

Prima trasferta catalana per il Real Madrid che giocherà a Girona nella decima giornata di Liga. Niente autobus ufficiale per l'occasione per problemi di ordine pubblico.

487 condivisioni 0 commenti

di

Share

Il Real Madrid vola in Catalogna. Gli uomini di Zinedine Zidane faranno capolino nella regione spagnola, ancora alle prese con i disordini legati al referendum indipendentista che avrebbe consentito alla comunità locale di distaccarsi dall'autorità spagnola divenendo un'entità a se stante. La trasferta di Girona assumerà per i Blancos i contorni di un viaggio più che sportivo, rappresentando quest'ultimi la centralità del governo madrileno agli occhi dei separatisti catalani. Il rischio disordini c'è ed è anche alto, ragion per cui il club ha deciso, nell'occasione, di non spostarsi con il pullman ufficiale della squadra.

Con una Catalogna in rivolta dopo l'applicazione dell'articolo 155 - che ha portato ad un commissariamento statale con revoca di alcune prerogative fondamentali della comunità autonoma - i vertici del Real Madrid hanno optato per un transfer più discreto, onde evitare che il mezzo di trasporto della società possa diventare un facile bersaglio per azioni intimidatorie nei confronti dell'autorità spagnola.

La scelta sposata dalla dirigenza iberica è inoltre figlia di mere ragioni logistiche, dovendo il Real trasferirsi a Londra pochi giorni dopo per disputare la sfida contro il Tottenham, valida per la quarta giornata della fase a gironi di Champions League. Trasportare dunque il pullman dalla Catalogna all'Inghilterra in poco più di un giorno e mezzo sarebbe stato assai difficoltoso, visto anche l'allarme sicurezza paventato dalle autorità.

Real Madrid: quali misure a Girona?

Voci interne al Real Madrid lasciano filtrare non poca incertezza riguardo alla possibile accoglienza della squadra in quel di Girona. La gestione della sicurezza in vista del match, al momento, è stata affidata come di consueto alla polizia catalana: l'applicazione dell'articolo 155 potrebbe tuttavia mischiare le carte in tavola, causando disordini che potrebbero portare ad una vera e propria insurrezione di massa nel giorno della partita. Ragion per cui il governo spagnolo potrebbe optare per gli ausili di guardia civile e polizia nazionale, onde evitare equivoci ed intoppi sul tema sicurezza. Nel frattempo permane ancora un piccolo giallo sulla possibile presenza allo stadio Montilivi di Carles Puigdemont, presidente della Generalitat de Catalunya e tifoso del Girona, che potrebbe anche decidere di dare forfait in vista della sfida di domenica pomeriggio.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.