Serie A, Lazio: adesivi antisemiti dei tifosi. Si va verso indagine Figc

Adesivi con l'immagine di Anna Frank con la maglia della Roma e scritte antisemite in Curva Sud dopo Lazio-Cagliari. La comunità ebraica: "Non è uno sport".

Stadio Olimpico, curva Sud imbrattata con scritte e adesivi antisemiti:

364 condivisioni 68 commenti

di

Share

Strascichi nel post-partita di Lazio-Cagliari 3-0, giocata ieri sera allo stadio Olimpico per la giornata numero 9 del campionato di Serie A: in curva Sud gli addetti alle pulizie dell'impianto hanno rinvenuto adesivi con l'immagine di Anna Frank con la maglia della Roma, e scritte antisemite di ogni tipo. A renderlo noto è stata l'Ansa.

Gli oggetti di offesa trovati in curva Sud potrebbero essere figli della presenza dei tifosi laziali nel settore, solitamente occupato dai tifosi della Roma, a causa della squalifica per due turni della curva Nord dopo i cori discriminatori rivolti a Duncan e Adjapong, calciatori del Sassuolo, in occasione della partita giocata l'1 ottobre e provenienti dal settore caldo del tifo biancoceleste. La Lazio aveva trovato il modo di ospitare i tifosi in curva Sud in occasione delle partite contro Cagliari e Udinese (5 novembre), consentendo agli abbonati della Curva Nord di acquistare online un tagliando nel settore, solitamente chiuso nelle partite casalinghe del club biancoceleste, al prezzo di 1 euro, aderendo così anche alla campagna di sensibilizzazione contro il razzismo chiamata "We Fight Racism".

La scelta della Lazio, maturata dopo aver interpellato Lega e Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive, potrebbe ora costare cara. La vicenda è infatti all'esame della procura della Federcalcio guidata da Giuseppe Pecoraro, che potrebbe aprire un'inchiesta sull'accaduto. Deciso anche il commento postato su Twitter dalla presidente della Comunità ebraica di Roma, Ruth Dureghello, allegato a una foto che che mostra gli adesivi in curva Sud tra cui uno con il ritratto di Anna Frank che indossa la maglia della Roma.

Serie A, adesivi antisemiti contro la Roma in curva Sud: possibile indagine della Figc sulla Lazio

Secondo quanto appare dalle immagini, una parte dei tifosi della Lazio presenti nel settore avrebbe quindi imbrattato i vetri che dividono la Curva con i Distinti Sud scritte e adesivi antisemiti con l'intento di offendere proprio i rivali della Roma. Determinata la condanna della Dureghello:

Questa non è una curva, questo non è calcio, questo non è sport. Fuori gli antisemiti dagli stadi.

Tra le offese più evidenti, espressioni come "Romanista ebreo" e "romanista Aronne Piperno". Gli adesivi e le scritte antisemite sono stati rimossi dai responsabili della pulizia dello stadio Olimpico in vista della partita interna che la Roma giocherà mercoledì contro il Crotone per l'11ma giornata di Serie A. A rappresentare la posizione della Lazio ai microfoni dell'Ansa è stato Arturo Diaconale, portavoce del club biancoceleste.

La Lazio ha sempre condannato ogni forma di razzismo,si resta interdetti di fronte a manifestazioni di evidentemente riguardano un gruppo ristrettissimo di persone, che non coinvolgono i tifosi che si sono sempre comportati bene e in maniera regolare. Ci preoccupa che un numero minutissimo di sconsiderati può provocare danni d'immagine e materiali clamorosi a una società che sta facendo ogni massimo sforzo essere al passo coi tempi.

Ad accertare le responsabilità dell'accaduto potrebbe quindi essere la Procura Federale, ma anche la Questura di Roma ha avviato delle indagini per fare luce sul grave episodio. Accuse respinte dal tifo laziale, che non ha lesinato mezzi termini sui social: in un un post su Facebook del gruppo 'Curva Nord Lazio', gli ultrà biancocelesti hanno commentato l'accaduto, attaccando la classe giornalistica.

Da quanto emerso, gli steward addetti alla vigilanza sugli spalti non avrebbero segnalato l'accaduto alle forze dell'ordine. Di certo, c'è che la Lazio, se l'inchiesta dovesse verificare le responsabilità del club di Lotito, rischierebbe una squalifica ben più pesante della precedente.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.