Gol irregolare del Barcellona, in Spagna chiedono il VAR

Il gol di Deulofeu al Malaga apre alle polemiche sul mancato utilizzo del Var: il pallone era uscito abbondantemente al momento del cross di Digne.

Il Gol del Barcellona che scatena le proteste

671 condivisioni 44 commenti

di

Share

È proprio vero, tutto il mondo è paese. Se pensate che solo in Italia si parli più delle sviste arbitrali che delle magie che regalano i campioni in campo, vi basterà fare un giro panoramico tra i principali portali iberici che si occupano di calcio.

In Spagna non si parla d’altro all’indomani della gara del Camp Nou tra Barcellona e Malaga terminata 2-0. Ebbene sì, perché anche nella patria del bel gioco viene mal digerito un grave errore di valutazione del direttore di gara. Se poi a beneficiare di una grave svista è una delle squadre più titolate al mondo, apriti cielo. 

Sotto la lente d’ingrandimento la rete del primo gol dei padroni di casa. La gara terminerà 2-0 grazie al raddoppio di Iniesta nella ripresa, ma in molti sono convinti del fatto che la rete del vantaggio di Deulofeu, arrivata dopo soli 120 secondi di gioco, abbia enormemente condizionato il prosieguo della gara.  

Barcellona, gol irregolare: in Spagna chiedono il VAR

A far discutere è la posizione della palla calciata dall’ex terzino della Roma Digne, al momento del cross chiaramente oltre la linea di fondo. Gli uomini di Michel addirittura si sono fermati convinti che il direttore di gara Pablo Gonzàlez avrebbe interrotto il gioco e invece no: tacco vincente di Delofeu nell’area piccola e 1-0, palla al centro. A nulla sono servite le polemiche degli ospiti, increduli per quanto accaduto.

Il Var come una necessità. Dopo i fatti di Barcellona, la Spagna lo acclama come unica via per evitare sviste clamorose. E il presidente Javier Tebas ha tutta l'intenzione di accolgiere l'appello: la tecnologia dovrebbe arrivare in Liga nella stagione 2019/20.

Intanto però il presidente della federazione calcio iberica è ritenuto primo responsabile di una mancanza inaccettabile per il prestigio di uno dei tornei più belli del mondo. Considerando anche l’inspiegabile assenza della goal-line technology, sembra legittimo quanto evidenziato da stampa e amanti del calcio spagnolo. 

La Spagna guarda in Italia

L’Italia, insieme alla Germania e il Portogallo, è una delle tre federazioni che ha già deciso di testare il Var. E in Serie A la nuova tecnologia continua a dividere, polemiche e critiche hanno caratterizzato l’avvio di campionato nel quali la moviola in campo è stata grande protagonista. Eppure i benefici sono sotto gli occhi di tutti. Più di 25 interventi risolutivi e record assoluto di rigori assegnati dopo 8 giornate (35). Forse guardando in Spagna più spesso, riusciremmo a renderci conto di quanto sia utile. 

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.