NFL: Tavecchio fa esplodere Oakland, Chiefs ko in un finale thriller

È un gran modo d'iniziare una giornata NFL nel giovedì sera americano. Chiefs e Raiders si danno battaglia per tutto il match e oltre, con Tavecchio che la decide a tempo scaduto.

Oakland vince sul filo di lana.

62 condivisioni 0 commenti

di

Share

Una partita infinita e piena di emozioni. Potremmo definire superficialmente così la vittoria degli Oakland Raiders sui Kansas City Chiefs che ha intrattenuto tutto il pubblico dell’NFL Thursday Night football. Questa partita è molto di più di una sfida tra contender, è una vera e propria girandola di emozioni che si susseguono senza soluzione di continuità. Il talento di Kareem Hunt e Alex Smith che si contrappone a quello di Amari Cooper e Jared Cook, oltre ovviamente a una dose di Marshawn Lynch che durante un parapiglia mette le mani addosso all’arbitro facendosi espellere, sono solo alcuni dei temi principali di questi 60 minuti di pura adrenalina. I Chiefs sono in vantaggio per quasi tutto il match, sfruttando l’ennesima partita spettacolare di Hunt che scollina ancora oltre le 100 yds totali. Smith è quasi perfetto nelle scelte, punisce tutte le pecche della difesa dei Raiders, ma Derek Carr non è da meno è trova Amari Cooper con incredibile facilità, sino ad arrivare al quarto periodo dove la squadra di Reid sembra poter mettere le mani sul match.  

Con il field goal del +9 i Chiefs scappano, ma Carr porta i suoi alla risposta, permettendo a Tavecchio di accorciare dopo che il kicker italiano aveva sbagliato un field goal ed era stato bloccato in un altro. Si susseguono poi i punt e la difesa dei bianconeri regala un'altra opportunità a Carr che completa il primo winning drive della stagione dopo i sette della scorsa. C’è poco tempo a disposizione che diventa addirittura infinito in un pieno ossimoro andando oltre i normali canoni regolamentari: Cook arpiona un pallone incredibile tra una selva di braccia rosse e viene dato touchdown, poi convertito in un down by contact dalle 1. Sullo snap successivo c’è un’interferenza offensiva di Crabtree che riporta tutti indietro e quando il cronometro va a zero i Chiefs hanno vinto, ma arriva l’holding di Parker che estende il match di un gioco senza tempo come da regolamento. Anche il successivo tentativo di Carr non va a buon fine, ma questa volta è Murray a farsi penalizzare per holding estendendo ancora il match di un altro gioco.

Al terzo tentativo Carr non sbaglia e uscendo dalla tasca alla sua sinistra, pesca con un tracciante basso Michael Crabtree che riceve nell’angolo della endzone siglando il pareggio nella Santa Barbara di tutta Oakland. Tavecchio ha sui piedi l’extra point della vittoria e questa volta non trema: il pallone finisce nei pali e Oakland vince la partita infinita, infliggendo la seconda sconfitta consecutiva ai Chiefs.  

L'incredibile ricezioni di Cook nel finale

NFL Super Bowl rematch

Il 28-3 gettato alle ortiche da parte degli Atlanta Falcons nello scorso Super Bowl non se ne andrà mai dalla storia di questo gioco e ora, a più di otto mesi di distanza, Atlanta e New England si ritrovano sullo stesso campo per rivivere o scacciare le emozioni della scorsa finale. I Patriots erano i grandi favoriti stagionali, ma stanno avendo incredibili difficoltà difensive, mentre i Falcons arrivano da una sanguinosa sconfitta interna contro i Dolphins che grida vendetta.
A entrambe le squadre serve la vittoria come l’aria per proseguire una tortuosa strada verso il repeat nella rispettiva conference e c’è da pensare che la battaglia sarà molto intensa nel Sunday night football.

Nelle altre partite spicca soprattutto il Monday Night tra Philadelphia Eagles e Washington Redskins che potrebbe regalare alle aquile il miglior record NFL dopo la sconfitta dei Chiefs, estromettendo formalmente i diretti avversari dalla lotta per la NFC East. 

Sarà interessante anche nella seconda serata italiana di domenica tenere d’occhio lo scontro tra i lanciatissimi Vikings e i Ravens in decisa ripresa, mentre è incredibilmente ricca di spunti anche Dolphins-Jets, entrambe al 50% o sopra, come nessuno avrebbe pronosticato.  

Il rematch del Super Bowl

Il programma di FOX Sports

Dopo un Thursday Night Football così ghiotto, il weekend NFL è pronto per sbarcare su Fox Sports, che proporrà le classiche tre partite settimanali allietando la domenica sera e il lunedì notte. Si aprirà alle ore 19 su Fox Sports Plus con quella che doveva essere la sfida tra due quarterback da Hall Of Fame, infatti New Orleans Saints contro Green Bay Packers sarebbe dovuto essere Drew Brees contro Aaron Rodgers, ma l'infortunio alla clavicola di quest'ultimo renderà la partita monca di un fuoriclasse.

A-Rod ha postato su Instagram la sua foto dopo l'intervento e ha voluto rassicurare tutti che l'operazione fosse andata a buon fine ringraziando i fan per il supporto, ma i Packers senza di lui sono un'altra cosa. Nella seconda serata italiana si raddoppia con lo scontro divisionale tra Pittsburgh Steelers e Cincinnati Bengals, con Roethlisberger e compagni decisi a dar seguito alla vittoria con i Chiefs per proseguire la corsa. 

A chiudere il weekend ci sarà il monday night del Lincoln Financial Field dove i Philadelphia Eagles i Washington Redskinsospiteranno in un altro scontro divisionale per prendersi la testa della lega. 

22  OTTOBRE 

  • Green Bay Packers – New Orleans Saints in diretta alle 19.00 su Fox Sports Plus
  • Pittsburgh Steelers – Cincinnati Bengals in diretta alle 22.30 su Fox Sports Plus 

23  OTTOBRE 

  • Philadelphia Eagles-Washington Redskins in diretta alle 2.30 su Fox Sports

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.