MotoGP: Marquez in pole a Phillip Island. Rossi settimo, male Dovizioso

Pole position numero 72 in carriera per il campione del mondo in carica, Vinales e Zarco chiudono la prima fila. Bene Iannone quarto. Dovizioso in difficoltà, partirà 11esimo.

Andrea Dovizioso

106 condivisioni 1 commento

di

Share

Se Marquez voleva mettere in difficoltà Dovizioso c'è riuscito. Durante le prove ufficiali in Australia il pilota della Honda fa la differenza. Ama l'asfalto di Phillip Island, ne conosce tutti i segreti. Un'equazione matematica: guidi alla Stoner uguale vai in pole position. Tre decimi alle due Yamaha, quelle di Vinales e Zarco, che si devono arrendere al campione del mondo in carica. Ad aprire la seconda fila l'ottimo Iannone, seguito dal pilota di casa Jack Miller e dal più giovane degli Espargarò, Pol. Solo settimo tempo per Valentino Rossi, mentre per trovare Dovizioso dobbiamo arrivare all'undicesima casella. Domani servirà la solita super rimonta per tenere aperte le speranze mondiali.

MotoGP, Rossi e Smith in Q2

È una Q1 con nomi altisonanti, tanta concorrenza per passare alla seconda parte delle prove ufficiali. Da Valentino Rossi a Jorge Lorenzo, da Danilo Petrucci ad Alex Rins. C'è grande battaglia con il Dottore che mette da subito le cose in chiaro: si mette davanti a tutti e strappa il tempo buono. Alle sue spalle un sorprendente Bradley Smith con la sua KTM.

Niente da fare per le Ducati. Male Lorenzo, che di solito in qualifica riusciva a fare la differenza. Non in Australia, non a Phillip Island. In difficoltà anche il Team Pramac, con Petrucci protagonista anche di una caduta al tornantino. Dopo il podio di Motegi, il pilota ternano domani partirà molto indietro.

Marquez in pole position a Phillip Island

Si va di strategia in Q2. Miller e Iannone decidono di seguire la scia di briciole lasciata da Marquez, prendendo come punto di riferimento proprio la Honda numero 93 del team Repsol. Una scelta che paga, chi invece fatica sono Rossi e Dovizioso. Gomma fredda e tempi alti, meglio rientrare ai box per mettere la morbida. Anche il resto del gruppo si ferma per provare l'attacco alla pole.

Al rientro in pista i tempi più interessanti arrivano da Vinales con la Yamaha ufficiale e da Zarco in sella alla M1 del team Tech3. Vanno talmente forte che riescono a scalzare Marquez dalla prima posizione. Ma lo spagnolo non si arrende e all'ultimo giro buono spiazza tutti con un T4 che lascia tutti a bocca aperta: 1'29''386. Non ce n'è per nessuno. E mentre Marc festeggia, Dovizioso resta impantanato nelle retrovie. La caduta nella FP4 ha tolto al forlivese le certezze acquisite nella giornata di ieri: domani in gara servirà un altro miracolo targato Ducati. 

Classifica piloti motomondiale

  1. Marc Marquez (Honda) - 244 punti
  2. Andrea Dovizioso (Ducati) - 233 punti (-11)
  3. Mavarick Vinales (Yamaha) - 203 punti (-41)
  4. Dani Pedrosa (Honda) - 170 punti (-74)
  5. Valentino Rossi (Yamaha) - 168 punti (-76)

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.