Champions League 2016/2017, Juventus regina di incassi con 110 milioni

La Uefa pubblica i dati ufficiali sui ricavi delle partecipanti alla scorsa edizione del torneo: bianconeri primi, davanti al Leicester e al Real Madrid.

Champions League, gli incassi della Juventus

488 condivisioni 13 commenti

di

Share

Le ultime tre stagioni sono state quelle del ritorno a grandi livelli in Champions League per la Juventus: è vero che la squadra bianconera non è riuscita a vincere la Coppa dalle grandi orecchie, ma i percorsi che hanno portato alle finali perse contro Barcellona e Real Madrid sono stati comunque da applausi.

Ai tifosi questo non basta di certo e se i sostenitori della Vecchia Signora continuano a sognare una vittoria che manca ormai dal 1996, la società può essere sicuramente soddisfatta non solo della crescita della squadra, ma anche dei risultati economici.

Oggi infatti sono stati resi noti i dati relativi ai ricavi delle squadre che hanno partecipato alla scorsa edizione della Champions League e la Juventus è il club che ha incassato di più, anche più dei Campioni d'Europa in carica del Real Madrid.

Juventus in Champions
La Juventus ha incassato 110 milioni dalla scorsa Champions League

Champions League 2016/2017, la Juventus incassa 110 milioni

La notizia arriva direttamente dal sito ufficiale della Uefa che con un comunicato ha svelato che le partecipanti alla scorsa Champions League e le 10 eliminate agli spareggi hanno ricevuto in totale circa 1,396 miliardi di euro. A guidare la classifica degli incassi è appunto la Juventus, che ha portato a casa l'enorme cifra di 110,434 milioni di euro. Dietro di lei c'è sorprendentemente il Leicester con 81,681 milioni, mentre il Real Madrid è "solo" al terzo posto con 81,051. Subito fuori dal podio c'è il Napoli, che ha incassato 66,009 milioni di euro.

Dietro i partenopei troviamo il Monaco, l'Arsenal, l'Atletico Madrid, il Barcellona, il Paris Saint-Germain e il Bayern Monaco. Magro bottino per la Roma dopo l'eliminazione dal preliminare, che le ha garantito solo 13,6 milioni di euro. Come spiegato dal comunicato, il profitto di ciascuna squadra deriva da tutti gli introiti delle competizioni europee (compresa quindi anche l'Europa League) e la ripartizione avviene secondo le seguenti regole.

50 milioni sono stati ripartiti fra le 20 squadre che hanno partecipato agli spareggi. Le 10 che si sono qualificate per la fase a gironi hanno ricevuto 2 milioni ciascuna, mentre le altre hanno ricevuto 3 milioni. A ogni squadra è garantito un minimo di 12,7 milioni di euro per la partecipazione ai gironi, con premi supplementari di 1,5 milioni a vittoria e 500.000 euro a pareggio. Per ogni turno a eliminazione diretta ci sono altri bonus: 6 milioni di euro per gli ottavi, 6,5 per i quarti, 7,5 per le semifinali, 11 per la squadra battuta in finale e 15,5 per la vincitrice. 

Per i tifosi sarà sicuramente una magra consolazione, ma quello dei ricavi è un primato importante per la Juventus, la cui ascesa verso la vittoria della Champions League passa inevitabilmente dalla crescita economica.

Champions League 2017/2018: chi va in semifinale?

Vota

 

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.