Liga: Zaza eletto miglior giocatore del mese di settembre

L'attaccante italiano è stato eletto miglior giocatore del mese di settembre in Liga: è l'attuale vice-capocannoniere del torneo, dietro solo a Leo Messi.

1k condivisioni 18 commenti

di

Share

Simone Zaza si prende la sua rivincita. L'attaccante di Policoro è stato eletto miglior giocatore della Liga del mese di settembre in virtù dei 5 gol siglati in sole 6 presenze accumulate in quel periodo. Momento d'oro per l'ex Juventus, che dopo alcune annate in chiaroscuro - con il culmine toccato in quel di Londra, al West Ham - sembra aver trovato la propria dimensione al Valencia, oggi sorprendentemente secondo in classifica a 4 punti dal Barcellona capolista. 

Sette gol in 8 apparizioni stagionali per Zaza, a cui vanno gran parte dei meriti per la posizione di classifica conquistata dal suo Valencia. Gli uomini di Marcelino - reduci dalla fantastica vittoria ottenuta in casa del Betis per 3-6 - sembrano aver trovato finalmente la quadra definitiva anche grazie a una campagna acquisti oculata e una ritrovata serenità portata in dote proprio dall'ex mister del Villarreal, che col suo perfezionismo ha conquistato proprio tutti.

Liga che trova dunque una nuova e seria candidata ad un posto in Champions League, almeno stando alle recenti performance dei Murcielagos. Con uno Zaza così poi è lecito aspettarsi anche una ritrovata verve offensiva, come d'altronde dimostrano le goleade venute fuori già in questo primo scorcio di stagione. L'ex puntero dell'Ascoli è ora ad un passo dal record di marcature stabilito da Marco Di Vaio all'ombra del Mestalla, con il traguardo dei 14 gol totali distante soltanto un punto. E Chissà che Giampiero Ventura, viste le recenti polemiche piovute sulle sue scelte di convocazione, non si stia già mangiando le mani per non aver portato con se Zaza nelle ultime fallimentari spedizioni.

Liga: Zaza e il Valencia sognano in grande

Un 4-4-2 solido, una squadra corta, fisica e dagli ottimi rincalzi sono gli ingredienti principali di questo mini-miracolo valenciano. Con una Liga che registra le momentanee incertezze di Siviglia, Atletico e Real Madrid sono i terribili undici di Marcelino a sorridere, agguantando un secondo posto in solitaria che come una spugna intrisa d'acqua purissima ha cancellato un biennio fatto di delusioni, fallimenti e scelte sbagliate. Difficile dire se Zaza and company saranno in grado di reggere l'urto di un'intera stagione, che senza dubbio li metterà di fronte anche ad alcuni momenti difficili che sono natural conseguenza dell'evolversi di un'annata. Sta di fatto però che, al momento, i tifosi si godono il prepotente ritorno tra le scene di una delle grandi decadute del calcio spagnolo, ora pronta più che mai a riprendersi lo sfarzo che merita.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.