FIFA 18, come calciare le punizioni (senza farvi ridere dietro)

Come battere le punizioni di FIFA 18 senza farsi troppo ridere dietro? Partiamo da un tutorial-base che potrebbe tornare utile in caso di match particolarmente infuocati.

Piccola guida su come calciare le punizioni a FIFA 18

391 condivisioni 23 commenti

di

Share

FIFA 18 già divide, infiamma gli appassionati di gaming: la simulazione sportiva più popolare, targata EA Sports, ha innovato e rivoluzionato alcune meccaniche del gioco, in particolar modo i meccanismi difensivi e l'intelligenza negli inserimenti e nello sfruttamento dello spazio.

YouTuber in pieno fermento, l'attività dei giocatori aumenta di continuo, le ore di gioco si sommano le une alle altre: man mano che il livello di confidenza con FIFA 18 cresce, si cercano nuove escamotage per sbloccare partite in bilico, vincerne di importanti, risolvere situazioni complicate. I campioni di FIFA giurano: è tutto diverso. Non solo nella concezione dei tempi di gioco, ma anche nelle strategie da mettere in atto. 

Per questo anche un solo gol, in un gioco in cui se ne segnano tantissimi per ora, può fare la differenza, far pendere la bilancia verso l'uno o l'altro giocatore. E, per esempio in ambito di Weekend League, ogni partita vinta può essere decisiva. La domanda da fare a questo punto del pezzo è: come si battono le punizioni a FIFA 18, senza far ridere sguaiatamente tutti gli astanti, o peggio gli avversari?

Fifa 18, come battere le punizioni?
Come battere le punizioni a Fifa 18?

FIFA 18, come battere le punizioni: tutorial base

Partiamo dalle basi: sarebbe opportuno avere in squadra un maestro in questo tipo di fondamentale, per evitare di andare a battere le punizioni con un medianaccio rognoso o un terzino senza tecnica. Partiamo dal top: se, caro amico fortunello, hai in squadra Eriksen o il talentuoso De Bruyne, punta al centro della barriera, levetta sinistra rivolta all'indietr. Ah, due barre di potenza. Il pubblico è particolarmente realistico a FIFA 18, non vorrete mica correre il rischio di beccarli in pieno?

Premendo L1\LB (a seconda se si gioca con Playstation o XBox) si potrebbe scegliere di far passare il pallone sotto il difensore ignaro, con tanto di beffa finale al giocatore avversario, con la barriera a saltare invano. Levetta sinistra in alto, tiro fino ad una barra di potenza e si va a dileggiare l'avversario con balletto finale. 

Io e te, che magari per il resto siamo giocatori sobri, rigorosi, tattici integerrimi, potremmo, da calcio piazzato, provare un'estrosa trivela: prendiamo un giocatore preciso come pochi, puntiamo lontano, al di fuori della barriera, sicuri però che il suddetto sia in linea con la palla. Due barre di potenza e, ingrediente importante, levetta a 45° , verso l'alto:  attenzione al piede opposto, se si vuole calciare a destra serve un mancino, a sinistra un destro. Per variare la potenza schiaccia L1\LB. Ah, mica vorrete privarvi del gusto di calciare di punta: a quel punto, rassegnazione time: bisogna avere in squadra CR7, altrimenti nisba. Ingredienti: tre barre di potenza, L1\LB e che Dio ce la mandi buona. In caso di successo bene, benissimo, in caso di insuccesso la figuraccia è assicurata vita natural durante. 

Per non rischiare l'egoismo del 10, si può chiamare anche un compagno: chiama un compagno con L2/LB, finta il tiro con X e A o cerchio e X e prova a servire il compagno. Magari dove non ha potuto la tua tecnica, potrà la sorpresa. Per terminare il tutorial base: assolutamente riprovarle mille e mille volte. Soprattutto con i giocatori che preferite, e avete in mente di scegliere: ognuno calcia in maniera diversa, è bene ricordarlo. 

E se la posizione è troppo defilata? Qualcuno in rete consiglia il taglio sul primo palo: dopo aver selezionato il giocatore più veloce della rosa, due barre di potenza, cross verso il vertice dell'area piccola e corsa all'impazzata verso il pallone. Il tempismo in questo caso deve essere perfetto: se ben eseguita, può buggerare un'intera retroguardia, preoccupata di marcare i lunghi della tua squadra. 

Come battere le punizioni: YouTube e consigli spassionati 

Il mondo del gaming è fortemente legato, è inutile dirlo, a quello di YouTube: molti YouTuber hanno poggiato il loro successo su magistrali giocate alla console di turno (basti pensare a Frank Matano con GTA, francamente magistrale).  Questo tutorial di Lokelani è piuttosto intuitivo, anche se in lingua inglese: 

Non è l'unico che si può trovare in rete: ne abbiamo spulciati diversi, provati molti, testati in maniera scientifica. In italiano esistono alcuni tutorial piuttosto chiari, come questo:

Ovviamente, le chiacchiere stanno a zero: è importante valutare con attenzione distanza, tensione al momento del tiro, convenienza e abilità di esecuzione. Se le avete provate e riprovate, dovreste essere in grado di colpire e far male agli avversari. E se invece di avere propositi bellicosi preferite un approccio 'vintage' e decisamente nostalgico al quotidiano, e FIFA 18 un pochino vi infastidisce per eccesso di modernità, ecco una carrellata invidiabile di punizioni, da FIFA '94 a FIFA 17

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.